Venerdì, 17 Febbraio 2012 09:07

64° Viareggio Cup 2012 “mondiale” di calcio giovanile. Rappresentativa Serie D fuori a testa alta

Scritto da

Semifinali per Fiorentina-Roma e Parma-Juventus



VIAREGGIO (LUCCA) - Avevamo puntato sulla Rappresentativa di Serie D (perchè considerata “fragile”) e non abbiamo sbagliato: i ragazzi di Magrini escono dalla Viareggio Cup dopo una grande prova contro la corazzata Roma. La splendida avventura della Rappresentativa di Serie D alla Viareggio Cup si ferma qui, è vero, però siamo consapevoli della giustezza della scommessa: era impossibile la vittoria ma un grande torneo questo si. Fatale è stata la sconfitta nei quarti di finale contro la favorita Roma (0-2). Due mondi, quello dei primi della classe nella categoria Primavera e quello della selezione del massimo campionato dilettantistico, che fino a qualche giorno fa sembravano lontani anni luce e che, invece, come dimostrato sul campo, sono molto più vicini di quanto si potesse immaginare. I giudizi lusinghieri maturati in virtù delle prestazioni dei giovani talenti dell'Interregionale contro Varese, Napoli, Bruges, Pumas ed appunto Roma sono lì a parlar chiaro, risultati grazie ai quali la formazione di Giancarlo Magrini ha saputo imporsi alla ribalta di un Torneo prestigioso come quello viareggino.

Viareggio (LU) / Stadio “T. Bresciani”

Roma - Rappresentativa Serie D 2-0

Reti: 3' st. Barba (Ro), 17' Piscitella (Ro).

Roma (4-2-3-1): Pigliacelli; Sabelli, Barba, Orchi, Nego; Ciciretti, Verre; Politano, Ricci M. (31' st. Romagnoli), Piscitella (38' st. Frediani); Tallo (40' st. Leonardi). A disposizione: Proietti Gaffi, Ceccarelli, Cittadino, Lopez, Ricci F., Rosato. All. De Rossi.

Rappresentativa Serie D (4-1-4-1): Rossi Pontiello; De Col, Impagliazzo, Monaco, Tersini; Diagne (12' st. Mancuso); Vacca (21' st. Lanni), Trillini (4' st. Cisse), Guccione, Campanaro; Eseola. A disposizione: Serraiocco, Pergolizzi, Saitta, Sorrentino, Goldaniga, Gadda. All. Magrini.

Arbitro: Fabbri di Ravenna.

Note: espulso Ciciretti (Ro) al 46'. Ammoniti Vacca (Ra), Eseola (Ra), Guccione (Ra).

Per fronteggiare il 4-2-3-1 dei campioni d'Italia Primavera, Magrini cambia faccia alla Rappresentativa inserendo un centrocampista in più per rinforzare la linea mediana. Nelle intenzioni dell'allenatore di Sarsina, Eseola, da solo in avanti, deve sfruttare gli inserimenti dei veloci palleggiatori Guccione e Trillini. Massima attenzione in difesa alle sfuriate giallorosse di Tallo e di Piscitella, talento romanista ormai inserito nella rosa della squadra di Luis Enrique. Ritmo e velocità da entrambe le parti caratterizzano i primi minuti di gioco con il numero 17 giallorosso Ricci tra i più attivi. Poi si scatena Tallo che al 10' sfiora la segnatura per ben due volte: bravi Impagliazzo e De Col che di testa sventano la minaccia a portiere battuto. La Rappresentativa si riversa in avanti e 2' dopo non capitalizza una ripartenza velocissima con Guccione che, da solo davanti a Pigliacelli, calcia alto sopra la traversa. Il maggior possesso palla dei romanisti costringe nella propria metà campo la formazione di Magrini, comunque molto attenta e sempre aggressiva sui portatori di palla non appena si avvicinano alla trequarti. Al 26' però Ciciretti taglia in due la difesa della Rappresentativa, il pallone arriva a Piscitella, ma Rossi Pontello si supera deviando miracolosamente in angolo. I giovani della Serie D però non sbandano e con Trillini recuperano un pallone d'oro, che lo stesso numero 13 non capitalizza calciando alto dai 16 metri. La furia agonistica delle due squadre scema leggermente e i ragazzi di Magrini devono scontare due ammonizioni pesanti a Vacca ed Eseola. Prima del riposo però Ciciretti compie un gesto che non ti aspetti, sgambettando Tersini a palla lontana, che gli vale il cartellino rosso. Nemmeno il tempo di iniziare la ripresa e sfruttare quindi la superiorità numerica, che la Roma capitalizza al meglio un angolo dalla destra, sul quale Orchi prolunga di testa, e Barba, colpevolmente solo, insacca senza problemi. Magrini cambia Trillini e Diagne per Cisse e Mancuso, la Rappresentativa si riversa in attacco e presta il fianco alle ripartenze della Roma. Al 17' i giovani della Serie D capitolano ancora, proprio con un contropiede di Piscitella che conclude di precisione superando Rossi Pontello in uscita disperata. La Rappresentativa stavolta accusa il colpo, avanza a velocità ridotta e rischia ancora con Piscitella che manca di un soffio la terza rete. Al 28' però Guccione ispira Mancuso che entra in area sulla sinistra, calcia convinto sul primo palo dove arriva puntuale con la punta delle dita Pigliacelli. E' l'unico acuto di un secondo tempo giocato al di sotto delle aspettative, in cui non si è riuscito a reagire a dovere contro una formazione comunque di altissima qualità. I giallorossi, quasi allo scadere, rischiano addirittura di calare il tris con Verre che spara alto davanti all'estremo difensore della Serie D.


"Sono orgoglioso di questi giocatori - ha affermato Giancarlo Magrini, appena conclusa l'intervista con la troupe di Rai Sport - sono fiero di tutti quelli che compongono la rosa, quelli che hanno giocato di più e quelli che lo hanno fatto di meno, perché hanno dimostrato di essere degli uomini maturi, non è facile calarsi da dilettante in una realtà tanto competitiva".
Non sarà la sconfitta contro la corazzata Roma a cancellare tutto ciò che di buono è stato fatto in questa Viareggio Cup. Personalità, determinazione, qualità tecnico-tattico e preparazione atletica all'altezza sono tutti valori aggiunti ad un'esperienza che proietta l'universo giovanile della Serie D su un gradino più alto rispetto a dove era collocato alla vigilia. Ragazzi come Guccione, Eseola, Cisse, Trillini e Campanaro, solo per citarne alcuni, hanno rappresentato al meglio un mondo troppo spesso nascosto, ma che può recitare un ruolo decisivo nel rilancio del sistema calcio italiano nel suo complesso.
"Non posso che essere soddisfatto per il Torneo che abbiamo disputato - ha affermato il selezionatore romagnolo - certo rimane il rammarico di essere arrivati a 45' dalla semifinale, giocando alla pari per lunghi tratti dell'incontro con una formazione fortissima come quella giallorossa".
"Siamo stati puniti in maniera eccessiva su alcune nostre disattenzioni - ha dichiarato Magrini a fine gara - da questi errori dovremo ripartire perché alle volte servono più dei successi per crescere".
L'allenatore di Sarsina lancia un messaggio chiaro a quanti hanno scoperto i giovani della Rappresentativa solo in questi giorni viareggini: "Venite tra i Dilettanti, perché c'è molta qualità ed oggi, contro giocatori che hanno già debuttato in Serie A, lo abbiamo dimostrato". Il rammarico, diceva Magrini, è rivolto al non essere stati in grado di sfruttare la superiorità numerica generata dall'espulsione di Ciciretti allo scadere della prima frazione. Ci si aspettava un secondo tempo alla garibaldina, ma così non è stato. Resta comunque la certezza che per i ragazzi della Rappresentativa il sipario non è calato al triplice fischio della partita con la Roma, perché se un sogno oggi è svanito si sono aperti invece nuovi orizzonti e numerose prospettive di crescita che solo il tempo saprà svelare.



Il percorso effettuato nella 64° Viareggio Cup 2012 della Rappresentativa di Serie D
GIRONE ELIMINATORIO
Varese-Rappresentativa Serie D 1-4
Bruges-Rappresentativa Serie D 0-2
Napoli-Rappresentativa Serie D 1-1
Classifica: Rappresentativa Serie D punti 7, Bruges 6, Varese 3, Napoli 1
OTTAVI DI FINALE
Rappresentativa Serie D-Pumas 5-4 dcr (1-1 dtr)
QUARTI DI FINALE
Roma-Rappresentativa Serie D  2-0

Oltre ai già citati, nei precedenti articoli dalla 64a Viareggio Cup 2012: Guccione, Campanaro, Mancuso, Eseola e Rossi Pontello, un altro “consiglio per gli acquisti” dalla Rappresentativa di Serie D.

Cheik Moussa DIAGNE

Nato in Senegal il 2/2/1992 – Altezza 183 cm – Peso 77 Kg. Centrocampista centrale, inizia a giocare a calcio all’età di 5 anni nell’Accademia federale senegalese. A 15 anni vola in Francia, poi arriva in Italia e si guadagna la chiamata nella Primavera del Milan, dove conosce il suo idolo Clarence Seedorf. Adesso gioca nella Gallaratese e la sua intenzione è quella dimostrare di poter valere una maglia prestigiosa come quella rossonera. Stagione in corso: SG Gallaratese
2010-11    MILAN        A    -    -
2010-11    ASCOLI        B    -    -
2011-12    GALLARATESE    D    9    -


Dazebaonews.it ha seguito la 64a Viareggio Cup nelle gare che si sono disputate a Borgo San Lorenzo, ed ha avuto l'incarico, conferito dall'Ufficio Stampa della “64a Viareggio Cup 2012”, di stilare i “tabellini” ufficiali della gara, poi comunicati a tutte le testate media a livello mondiale.
Dazebaonews.it ha seguito la 64a Viareggio Cup, libero da impegni istituzionali, le gare della “sua scommessa” la Rappresentativa di Serie D.
Dazebaonews.it sarà a Viareggio per le semifinali e la finale: non mancate.


Per gli appassionati della statistica e non solo.

IN SINTESI GLI QUARTI DI FINALE

GIOVEDI 16 FEBBRAIO 2012

Fiorentina - Lazio 3-1 d.t.s. (1-1)  

Reti: 17' pt. Barreto rig. (L); 49' st. Zohore (F); 10' sts. Campanharo rig. (F), 16' Gondo (F).

Fiorentina: Svedkauskas, Bittante, Rozzio (27' st. Magheri), Empereur, Ashong, Agyei, Cenciarelli (40' st. Panatti), Baccarin (13' st. Gondo), Campanharo, Matos, Zohore. A disposizione: Lezzerini, Biondi, Gondo, Panatti, Barbero, Bernardeschi, Fossati, Magheri. All. Semplici.

Lazio: Scarfagna, Barreto, Cataldi (43' st. Tira Catalin), Cilfone, Emmanuel, Ilari, Marin, Sbraga, Serpieri (9' st. Salustri), Vivacqua, Vilkatis. A disposizione: Mosciatti, Andreoli, De Francesco, Dene, Fagioli, Monteforte, Rosario, Filippini. All. Bollini.

Arbitro: Castrignanò di Roma 2.

Note: ammoniti Empereur (F), Bittante (F), Vivacqua (L), Salustri (L).


Torino - Parma 0-3  

Reti: 12' pt. Di Gennaro (P), 20' Bationo (P); 33' st. Nunes (P).

Torino (4-3-1-2): Gomis, Isoardi, Rodolo, Ignico, Milani (1' st. Da Silva Barbosa), Fiore, Panepinto, Gatto, Pinelli, Verdi, Aramu (29' st. Fumana). A disposizione: Di Martino, Sampò, Pernice, Cinaglia, Firriolo, Ferrante, Diarra. All. Asta.

Parma (4-3-3): Gallinetta, Mantovani, Di Gennaro, Galimberti, Zagnoni, Addae, Bationo, Adofo (34' st. Adorni), Bentoglio (43' st. Malivojevic), Pedrinelli (19' st. Nunes), Monachello. A disposizione: Anacoura, Petrini, Sahman, Lemajic, Abbracciante, Consulin. All. Pizzi.

Arbitro: La Penna di Roma 1



Juventus - Club Guaranì 3-1

Reti: 13' pt. Benitez Guillen J. (C), 29' Gouano (J); 31' st. De Silvestro (J), 44' Bouy (J).

Juventus (4-3-3): Branescu; Untersee, Gouano, Rubin, Liviero; De Silvestro, Schiavone (25' st. Appelt), Chibsah; Spinazzola, Libertazzi (12' st. Padovan), Beltrame. A disposizione: Gagliardini, Bouy, Garcia, Magunsson, Belfasti, Margiotta, Emmanuello. All: Baroni.

Club Guaranì (4-3-3): Silva; Ruiz Diaz, Coronel, Benitez Guillen R., Benitez Guillen A.; Florentin, Villamayor R., Gomez Lopez; Sanabria D., Benitez Guillen J., Caceres. A disposizione: Bogado, Sanabria L., Paredes, Careaga, Gonzales, Mendoza, Torres, Candia. All. Bernal.

Arbitro: Pasqua di Tivoli.

Note: espulsi Padovan (J), Benitez Guillen R. (C). Ammonito Benitez Guillen A. (C).



SEMIFINALI

abato 18 febbraio 2012

Fiorentina - Roma
Juventus - Parma


Dazebaonews.it alla 64a VIAREGGIO CUP 2012:


3 febbraio 2012
64° Viareggio Cup 2012 “mondiale” di calcio giovanile
(http://www.dazebaonews.it/sport/calcio/item/8322-64%C2%B0-viareggio-cup-2012-%E2%80%9Cmondiale%E2%80%9D-di-calcio-giovanile)

6 febbraio 2012
64a Viareggio Cup 2012 tra corsi e ricorsi
(http://www.dazebaonews.it/sport/calcio/item/8357-64a-viareggio-cup-2012-tra-corsi-e-ricorsi)

7 febbraio 2012
"Cappotto" della viola ai norvegesi dello Stabaek alla 64a Viareggio Cup: Fiorentina- Stabaek 6-1
(http://www.dazebaonews.it/sport/calcio/item/8399-cappotto-della-viola-ai-norvegesi-dello-stabaek-alla-64a-viareggio-cup-fiorentina-stabaek-6-1)

9 febbraio 2012
Viareggio 64 Cup 2012. Venti minuti di “Samba Guaranì” contro un giovanissimo Sassuolo
(http://www.dazebaonews.it/sport/calcio/item/8444-viareggio-64-cup-2012-venti-minuti-di-%E2%80%9Csamba-guaran%C3%AC%E2%80%9D-contro-un-giovanissimo-sassuolo)

11 febbraio 2012
Rappresentativa di Serie D passa agli ottavi di finale alla 64a Viareggio Cup. Serie D-Napoli 1-1
(http://www.dazebaonews.it/sport/calcio/item/8487-rappresentativa-di-serie-d-passa-agli-ottavi-di-finale-alla-64a-viareggio-cup-serie-d-napoli-1-1)

14 febbraio 2012
Per la Rappresentativa Serie D il passaggio ai quarti è “di rigore” alla 64° Viareggio Cup
(http://www.dazebaonews.it/sport/calcio/item/8556-per-la-rappresentativa-serie-d-il-passaggio-ai-quarti-%C3%A8-%E2%80%9Cdi-rigore%E2%80%9D-alla-64%C2%B0-viareggio-cup)

15 febbraio 2012
64° Viareggio Cup 2012 “mondiale” di calcio giovanile. Siamo ai quarti di finale e la nostra scommessa c'è
(http://www.dazebaonews.it/sport/calcio/item/8563-64%C2%B0-viareggio-cup-2012-%E2%80%9Cmondiale%E2%80%9D-di-calcio-giovanile-siamo-ai-quarti-di-finale-e-la-nostra-scommessa-c%C3%A8#)

Ezio Alessio Gensini

Giornalista, poeta, regista, sceneggiatore. Narratore di vicende sportive e divulgatore scientifico. Apolide. Vive a Křivoklát (Boemia).

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]