Martedì, 27 Novembre 2012 20:56

Spi-Cgil .Anziani e omosessualità tra invisibilità e nuovi diritti

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

ROMA - Lo Spi-Cgil e Equality Italia hanno organizzato per  mercoledì 28 novembre presso la sede della Cgil nazionale (Corso d’Italia 25) un convegno dal titolo “Anziani e omosessualità.

Tra invisibilità e nuovi diritti”.
E’ la prima volta che in Italia l’omosessualità viene trattata dal punto di vista degli anziani. L’iniziativa ha il fine di portare all’emersione un fenomeno poco conosciuto sebbene sia molto diffuso e di lanciare una serie di impegni politici e sociali per migliorare le condizioni di vita di migliaia di omosessuali e lesbiche, anziani e non.Il convegno comincerà alle ore 9 e sarà introdotto dalle relazioni del Presidente di Equality Italia Aurelio Mancuso e da Sandro Del Fattore della Cgil nazionale. A seguire il sociologo Raffaele Lelleri presenterà i risultati del sondaggio “Omosessualità e anzianità in Italia”.
Interverranno  il Segretario nazionale dello Spi-Cgil Beniamino Lami, l’avvocato Damiano Fiorato, la pastora valdese Letizia Tomassone, il poeta e scrittore Antonio Veneziani, il presidente della Fondazione 26 dicembre di Madrid Federico Armenteros e Yvonne Renne in rappresentanza delle Associazioni Rubicon e Villa Anders di Colonia.

Le conclusioni saranno affidate al Segretario generale dello Spi-Cgil Carla Cantone.

bianco.png