Ragazza russa pestata a sangue dal fidanzato. Vagava in stato confusionale

GENOVA – Una ragazza di 30 anni, di origini russe, è stata soccorsa stamani da agenti dell’Ufficio prevenzione generale della questura mentre camminava, sanguinante ed in stato confusionale, in corso Europa, a Genova.

La donna è stata accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale San Martino dove le è stato diagnosticato un trauma cranico e varie lesioni e contusioni al corpo e al volto. Interrogata dagli agenti, la donna ha riferito che sarebbe stata pestata a sangue dall’ex fidanzato. Del caso si sta occupando ora la squadra Mobile. Gli investigatori stanno cercando di rintracciare l’uomo accusato dalla donna di averla picchiata.

Condividi sui social

Articoli correlati

Università

Poesia

Note fuori le righe