Sabato, 11 Ottobre 2014 20:04

E fuori nevica, vent’anni dopo. Ma la testa non si perde. Recensione. Trailer

Scritto da

 ROMAEnzo Righi è un eterno Peter Pan; a cinquant’anni suonati si comporta come un ventenne, incapace di assumersi qualsiasi responsabilità. E il suo lavoro è il perfetto specchio del suo essere ragazzino ad oltranza: Righi stona ( non si può dire che canti) su navi da crociera, dove la realtà è tagliata fuori, per lasciare spazio ad un’ infinita vancanza, atemporale e disumanizzata. La sorte si frappone tra Enzo e il suo girovagare: sua madre è venuta a mancare, lui è atteso per l’ apertura del testamento.

Tornato a Napoli, dopo trent’ anni dalla dipartita, poco dopo la morte del padre, rivede i suoi due fratelli Stefano e Cico. Il primo ha fatto l’ agente di cambio,  poi licenziato a causa della crisi, sobbarcandosi l’ onere di dover accudire la madre malata ed il fratello Cico, il più particolare dei tre.
Stefano è un uomo che vive d’ ansie, anche per colpa dell’ amore inespresso nei confronti di Nora, tenuta sotto stretta sorveglianza da una madre iperprotettiva,   votata a mantenere illibata la figlia, sino al matrimonio. Il testamento viene aperto, e con grande sopresa di tutti, i tre si trovano a dover convivere nella casa materna, per non perdere i diritti sull’ immobile.   In pratica, una vera e propria lotta di resistenza. Tre universi inconciliabili, con leggi fisiche e gravitazionali  sui generis, si trovano a collidere, più che a coesistere, in una continua sequenza di gag, tipiche della storica comicità di Vincenzo Salemme. De gustibus...

Per festeggiare il ventesimo ‘compleanno’ della commedia teatrale in due atti, “E fuori nevica”, Vincenzo Salemme ha riunito il quartetto napoletano che, dal 1995 al 2000, solcò i palcoscenici italiani ricreando l’ atmosfera di una famiglia moderna, presa troppo spesso del mondo esterno, per rendersi conto delle mancanze, delle mezze verità e della finta bontà al suo interno.

Dal teatro al cinema, la commedia perde e si perde, ma non fa perdere la testa allo spettatore.

In sala dal 16 ottobre 2014.

Durata: 94’

Regia: Vincenzo Salemme

Sceneggiatura: Vincenzo Salemme, Antonio Guerriero

Produzione: Luigi Musini, Valeria Esposito

Produttore esecutivo: Elisabetta Olmi

Distribuzione: Warner Bros, Italia

CAST ARTISTICO:

Vincenzo Salemme: Enzo Righi
Carlo Buccirosso: Stefano Righi
Nando Paone: Francesco,Cico, Righi
Margareth Madè: La Bella alla finestra
Giorgio Panariello: Giacomo Furia
Paola Quattrini: madre di Giacomo Furia
Maurizio Casagrande: Avvocato Saponetta

Trailer

 

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

La marea e l'amore

Il mio amore è come il mare immenso… 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

ban.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Intelligenza artificale e arte contemporanea s'incontrano al Maxxi

Intelligenza artificale e arte contemporanea s'incontrano al Maxxi

Intervista alla curatrice Daniela Cotimbo. Dal 5 al 30 maggio 2021, una rassegna collettiva che offre una nuova prospettiva di indagine sulle potenzialità espressive delle tecnologie, evidenziando anche un differente...

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Twitter mania. Arte, poesia, storia, giornalismo, politica e altre amenità nei…

Twitter mania. Arte, poesia, storia, giornalismo, politica e altre amenità  nei caratteri simbolo della nostra epoca

I geroglifici degli antichi Egizi, i bassorilievi sulle colonne romane, gli epigrammi di Marziale, le commedie in un atto di Achille Campanile, gli aforismi di Leo Longanesi.

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Sport

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma stanno dimostrando di poter essere grandi protagoniste sia in Italia che in Europa.

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]