Mercoledì, 23 Giugno 2021 13:58

Pesaro film fest 57. Ricordo di Giulietta Masina: “Europa 51” di Roberto Rossellini (1952)

Scritto da

Giulietta Masina ha lavorato con tutti i maestri riconosciuti del nostro cinema migliore. Con Rossellini ha lavorato in questo film, girato in bianco e nero, che con Stromboli e Viaggio in Italia compone la trilogia rosselliniana su personaggi femminili particolarmente problematici.

Qui si trova al fianco di Ingrid Bergman, non ancora signora Rossellini, nei panni della moglie di un diplomatico sconvolta dal suicidio del figlio adolescente e destinata a finire in manicomio. 

Il film, pur appartenendo alla produzione più significativa dell’autore di Roma città aperta non fu apprezzato dalla critica e nemmeno piacque molto al pubblico, che pure in quegli anni difficili del dopoguerra affollava le sale cercando nel cinema un meritato, giusto riscatto dalle difficoltà del momento. Ma Giulietta Masina si fece apprezzare con  un ruolo intenso che la impose all’attenzione dei registi che l’avrebbero chiamata negli anni successivi e ne avrebbero fatto una delle attrici più sensibili, anti-diva per eccellenza e sempre molto apprezzata dal pubblico soprattutto quello femminile.

Pesaro Film festival

Centenario Giulietta Masina – Il cinema in spiaggia

Europa 51 di Roberto Rossellini h. 21.30

bianco.png