Giovedì, 06 Ottobre 2022 08:50

Festival Bulli ed Eroi. Al Museo delle Miniere di Santa Fiora le Premiazioni dei ragazzi

Scritto da

SANTA FIORA - Bulli ed Eroi giunge al traguardo con una edizione indimenticabile che ha evidenziato il raccordo fra il Festival e il suo territorio; uno degli importanti obiettivi del progetto che assegna premi intitolati alle denominazioni territoriali. 

Tutto questo sì è reso manifesto nella serata di premiazione del 2 ottobre alle ore 18,30 quando le emozioni si sono concentrate nella splendida cornice della Sala Congressi dell’Hotel Apogeo in Val di Chiana Senese. Alla presenza di Agnese Carletti, Sindaca di San Casciano dei Bagni, uno dei Borghi più belli d’Italia e di Donatella Baglivo che ci ha condotto nella poetica di Tarkovskij, sono iniziate le premiazioni suddivise in due sezioni: sezione scuole e sezione giovani registi oltre al fumetto scelto dagli studenti universitari. 

4 le segnalazioni speciali oltre a quelle già assegnate duranti i cinque giorni di Festival andate a Francesco Attesti e Andrea Meucci, eccellenze internazionali per la musica che si sono esibiti ai Licei Poliziani davanti a un gran numero di studenti, a Luciana Foianesi Campionessa Mondiale di braccio di ferro, Chiara Bazzoni, medaglia d’oro e staffetta per lo Sport e Matteo Betti atleta di scherma. Inoltre i premi sono andati a Val di Chiana Living per la bellezza, i sapori e le sensazioni  delle vallate, al Museo d’Arte Moderna di Chianciano Terme, città in cui Paola Dei ha svolto i suoi primi laboratori di arte e ed educazione all’immagine, per le magiche atmosfere, ai Licei Poliziani per la vocazione a valorizzare arte e musica, sede che ha accolto anche il Maestro Vince Tempera, celebre direttore d’orchestra a Sanremo e autore di celebri sigle televisive e colonne sonore di film per ragazzi,  all’Assessorato alla Cultura del Comune di Sinalunga. Altri riconoscimenti sono andati a personalità che hanno sostenuto il Festival trasferendo sul territorio le loro competenze come  Marcello Carli della sezione Sport senza Frontiere di Trento, Giancarlo Amorelli già Direttore dell’Ensemble corale e strumentale del Teatro San Carlo di Napoli, Toni Concina manager musicista ed ex Sindaco di Orvieto, l’Associazione Nazionale Acondroplasia. I Premi alla carriera sono andati a Vince Tempera e Donatella Baglivo. 

Le quattro segnalazioni durante la cerimonia di Premiazione sono andate a Motus Danza per l’impegno attraverso il quale hanno evidenziato con il corpo e con la danza le incongruenze di relazioni tossiche che conducono alla violenza sulla donna. 

É stato assegnato inoltre un Premio al Museo dei Minatori di Santa Fiora.

“È un onore assegnare un Premio al Museo delle Miniere dell’Amiata per la cultura del lavoro innestata nelle radici del territorio. É importante che i ragazzi conoscano anche queste realtà, che sono state raccontate attraverso film indimenticabili come The 33 interpretato da Antonio Banderas”.

Accanto al Museo dei Minatori sono stati premiati il Centro Studi Pientini e il Teatro Povero di  Monticchiello.

I Premi per i film in Concorso sono andati rispettivamente a:

Per la Giuria Giovani:

Tonya di Craig Gillespie, ha ricevuto il Premio Lucky Red. Segnalazione per Unbroken.  I due film condensano i significati e le finalità del Festival Bulli ed Eroi .

Vincitore sezione scuole è il lavoro dell’Istituto dal Cero di San Bonifacio (Verona), altri vincitori l’Istituto Guglielmo Marconi di Siena, il Liceo classico di Siena, il Liceo Artistico di Caserta, l’Istituto  di Istruzione Superiore Aldini Valeriani di Bologna, la Scuola Giovanni Falcone di Maputo in Mozambico. Fra i registi Francesco Greco, Pablo Revello, che eccelle nel territorio per il suo lavoro con le scuole, Nunzio Fabrizio Rotondo e Paolo Vitali, Ateneo della Danza, Ciro Grieco e Giovanna Venosa che hanno ricevuto anche due Premi dal Festival di Montreal e Abu Dhabi. Fuori Concorso Raffaele Rovinelli dell’Accademia Nazionale del Cinema di Bologna, Mattia Riccio per il delizioso film che valorizza la diversità, Tino Franco regista di Percepire l’invisibile scritto dai pazienti del dipartimento di salute  mentale della ASL Roma 1  e Maria Josè Jorio. 

Membri della giuria tecnica presieduta da Mariano Rigillo sono stati: Paola Tassone, Angelo Pelagalli, Daniela Muraca, Maria Pia Ceccherini, Flavio Civitelli, Alika Maffezzoli, Giancarlo Amorelli, Barbara Ciacca, Massimo Nardin, Maddalena Menza, Ciro Grieco e Giovanna Venosa (solo sezione scuole) e la Direttrice Artistica Paola Dei. Per la sezione genitori il Premio è stato assegnato da AGE alla Scuola Giovanni Falcone di Maputo e, a seguire il Premio Il cinema al teatro ANCT andato al Liceo Artistico Piccolomini. Fanno parte della giuria tecnica anche Franco Mariotti Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici, Catello Masullo Sindacato Nazionale Critici Cinematografici,

Rossella Pozza giornalista esperta di cinema, Lalit Rao critico cinematografico Fioresci, Leila Tavi Direttore della Rivista Universitaria, Cristiana Paternò Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, Anna Maria Piacentini Sindacato Nazionale giornalisti cinematografici e giornalista di Libero. 

La serata si è conclusa con la proiezione de La Madonna del Parto di Piero della Francesca diretto da Alessandro Perrella e a seguire Fellini 100 dell’Ateneo della Danza di Siena. 

I nomi dei premiati saranno tutti sul sito psycofilm.it.

bianco.png