Lunedì, 29 Maggio 2017 14:52

Spesa per comprare casa, a Piacenza ancora in calo i "paperoni"

Scritto da

Da qualche anno a questa parte, grazie a una ripresa generale del mercato di intermediazione immobiliare, stiamo assistendo ad una rivalutazione della compravendita di abitazioni come prima casa, anche favorita dall’abbassamento dei tassi d’interesse sui mutui, dai prezzi concorrenziali degli immobili ed da una rinnovata fiducia nelle proprie capacità e risorse.

Si è registrata addirittura un’evoluzione di tendenza rispetto a qualche anno fa, quando chi voleva comprare si orientava verso mono e bilocali, ovviamente mirando ad un risparmio per tipologie più piccole: ultimamente, invece, la richiesta si indirizza più spesso anche sui trilocali, proprio perché a volte si possono reperire metrature più ampie con prezzi interessanti, che giustificano la scelta già definitiva dell’appartamento più grande.

Dai dati di settore risulta che nelle grandi città la concentrazione più alta della richiesta è ancora compresa, però, nella fascia di spesa più bassa, fino a 119.000€ (25,4%). Segue il 24,4% che si concentra in ambiti medi, fra i 120 e 169.000€ e per il 22,3% tra 170 e 249.000€. Il 16,1% è la percentuale di chi dispone di un budget tra 250 e 349.000€, il  7,7% ha un budget dai 350 ai 474.000€ ed infine il 4,2% può permettersi di andare oltre i 475.000€.

Rispetto a quanto indicato per le grandi città, fanno eccezione:

Roma dove la maggioranza delle richieste riguarda immobili valutati tra 250 e 349.000€; Firenze, Bari e Milano con un’alta richiesta nella fascia compresa tra 170 e 249.000€ e Bologna, dove incide maggiormente la spesa tra 120 e 169.000€. In altre grandi città, come Genova, Napoli, Palermo, Torino e Verona, la maggior concentrazione abbassa la media, essendo nella fascia di spesa inferiore a 120.000€. In ulteriori capoluoghi di regione, non identificabili però come “grandi città”, si registra un aumento maggiore della percentuale di coloro che desiderano spendere tra 170 e 249.000€.

Per quanto riguarda Piacenza, una città di quelle “a misura d’uomo” che ha saputo mantenere la sua personalità “provinciale”, nel senso buono del termine, e che ne ha fatta una delle città più amate d’Italia, come si orientano le quotazioni del mercato immobiliare?   

In assoluto la zona più richiesta per abitare è il centro storico, segno questo che l’interesse della città, i suoi servizi e i principali nuclei di aggregazione sono racchiusi nella cerchia del suo cuore pulsante. Indicativamente, si può stimare che acquistare casa a Piacenza comporta un impegno economico, mediamente, che oscilla fra 1.250 e 1,700 €/mq, e, grazie ai dati forniti sempre dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa, che ha stimato (rif. Gennaio 2017) la disponibilità di spesa di chi acquista un immobile, nel dettaglio possiamo osservare, in percentuale, che il 45,2% può spendere fino a 119.000 euro (più 3,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), il 26,5% fino a 169.000 euro (era il 25,8%) e il 15,3% fino a 249.000 euro (contro il 16,3% di un anno fa).

Questa la stima fra le fasce medio/basse, mentre per quanto riguarda chi può permettersi una spesa maggiore, sempre in riferimento al medesimo periodo, per un prezzo di oltre 474.000 euro per una casa, siamo passati dal’1,4% allo 0,6%; e, nella fascia intermedia tra i 250 e i 349.000 euro, la richiesta è passata dall’11 al 9,4%.

Insomma, il mattone è tornato ad essere, per gli italiani, il buon investimento e il rifugio sicuro, sia nella grande che nella piccola città. E la compravendita decolla…

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]