Mercoledì, 03 Luglio 2013 11:05

Letta, ce l'abbiamo fatta. Arrivano dalle UE i fondi per la ripresa

Scritto da

ROMA - Dall’Unione europea arriva la tanto desiderata flessibilità di bilancio che consentirà nel 2014 all’Italia di sforare i vincoli del patto di stabilità e mettere sul piatto della ripresa fondi per gli investimenti.

Ai Paesi usciti dalla procedura di deficit eccessivo la Commissione Ue ”consentirà deviazioni temporanee dal raggiungimento dell'obiettivo di medio termine” che consentiranno “investimenti pubblici produttivi” cofinanziati dalla Ue.
Il presidente del Consiglio dei ministri Enrico Letta esulta su Twitter: "Ce l'abbiamo fatta! La Commissione Ue annuncia ora ok a più flessibilità per i prossimi bilanci per i paesi come l'Italia con i conti in ordine"..   "Il governo italiano - scrive Palazzo Chigi in una nota - raccoglie con grande soddisfazione un risultato importante, forse il più importante di tutti nel rapporto con le istituzioni europee. Il presidente della Commissione europea, Barroso ha infatti appena annunciato a Strasburgo per i Paesi usciti dalla procedura di deficit eccessivo, come l'Italia, una maggiore flessibilità di bilancio nel 2014 per investimenti produttivi e per rilanciare la crescita, questo è il premio per la scommessa che questo governo ha fatto fin dall'inizio sul rispetto degli obiettivi di finanza pubblica". Il provvedimento si aggiunge al via libera di oggi, dopo mesi di confronto con i governi, del Parlamento europeo al bilancio Ue per la nuova programmazione 2014-2020 che prevede anch’esso maggiore flessibilità nel spostare i fondi da una posta di spesa all’altra e un possibile rifinanziamenti dei fondi, qual’ora nel 2016 risultassero insufficienti per perseguire gli obiettivi della strategia Ue per il 2020.

Luciano Cerasa

Giornalista, direttore responsabile di Lavorare

www.dazebaonews.it

bianco.png