Lunedì, 09 Giugno 2014 08:11

Ballottaggio. Al centro sinistra 10 capoluoghi, a Livorno il M5S a Padova la Lega

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

ROMA - Sarà il caldo o la solita disaffezione alla politica, ma questo ballottaggio ha registrato un'affluenza bassissima che non ha raggiunto neppure il 50%. Questi i dati che arrivano dal Ministero degli Interni  dopo le 23 di ieri, alla chiusura dei seggi nei 139 comuni dove si è andati al voto per il turno di ballottaggio, esclusa la Sicilia dove si vota oggi.

Ma ora vediamo nei maggiori comuni italiani quali sono i risultati degni di nota, in certi casi addirittura inaspettati, come quello di Livorno dove a sorpresa il Movimento 5 Stelle sorpassa il centro sinistra con Filippo Nogarin che ottime  il 53% dei voti. Ma i grillino spopolano anche a Civitavecchia con Antonio Cozzolino che raggiunge addirittura il 65%. 

A Bari, invece, arriva la vittoria di Antonio De Caro del PD che con un 66% affossa completamente il centro destra. Anche a Pescara tira l'aria della sinistra con Marco Alessandrini che con un risultato nettissimo batte il rivale del centro destra Luigi Albore Mascia. Ancora vittoria del centro sinistra anche a Pavia con il neo sindaco  Massimo De Paoli e ancora a Bergano con il renziano di ferro Giorgio Gori, che batte l'uscente Franco Tentorio.

Anche a Vercelli con il suo primo sindaco donna, Laura Forte, fa vincere il centro sinistra che raddoppia i consensi rispetto al primo turno. Un'altra donna vince a Verbania, ovvero Silvia Marchionini, candidata del Pd, che a metà scrutinio aveva già superato superato il 77% dei suffragi.   Il centro sinistra riesce a battere gli avversari anche a Biella dove Marco Cavicchioli ha ottenuto il 59,17%. Insomma un risultato davvero entusiasmante come riferisce il  responsabile Enti locali del Pd, Stefano Bonaccini: "Il centrosinistra si conferma in grandi città come Bari e Modena, e dai primi dati riconquista al centrodestra Pescara, Bergamo, Cremona, Pavia, Vercelli, Biella

e Verbania, oltre a Pescara. Così come vince in tantissimi grandi centri, strappando Sassuolo, Fano e Sanremo al centrodestra". Padova, invece, viene travolta dal centro destra con Massimo Bitonci  della Lega, mentre a Perugia, roccaforte della sinistra, s'impone il candidato del centro destra Andrea Romizi con oltre il 60%. Un dato interessante arriva dal comune di Casal di Principe dove si aggiudica la poltrona di primo cittadino per la seconda volta Renato Franco Natale, esponente di LIbera e da anni impegnato contro la criminalità organizzata. Natale ha ottenuto il 68% e questo fa capire chiaramente la voglia di cambiamento dei cittadini.

Si vota in Sicilia

Oggi urne aperte fino alle 15 in Sicilia. Si vota a Caltanissetta, unico capoluogo, e negli altri 7 Comuni. Nella città nissena parte largamente in vantaggio il candidato del centrosinistra, Giovanni Ruvolo, che ha avuto al primo turno il 46,3% con il sostengo di Pd, Udc, e di un polo civico. Insegue con il 15,1% Michele Giarratana, ex assessore sostenuto da tre liste civiche. In provincia di Caltanissetta si vota a San Cataldo. Tre i Comuni della provincia di Palermo che tornano alle urne, Monreale, Termini Imerese e Bagheria, il solo centro dove è in corsa un candidato del movimento 5 stelle giunto ai ballottaggi. È Patrizio Cinque che con il 24,9% ottenuto al primo turno precede di poco il candidato del Pd, Daniele Nicola Vella, fermatosi 23,2%. Seggi aperti anche ad Acireale (Catania), a Pachino (Siracusa) e a Mazara del Vallo (Trapani). 

 

TUTTI I RISULTATI

 

Ultima modifica il Lunedì, 09 Giugno 2014 09:07
Alessandro Ambrosin

direttore responsabile

www.dazebaonews.it

bianco.png