Giovedì, 30 Giugno 2011 13:22

Restivo condannato all'ergastolo. Il giudice: "Lei non uscirà mai di prigione"

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

ROMA - "Fine pena mai". E' questa la condanna emessa nei confronti di Danilo Restivo  per l'assassinio di Heather Barnett il 12 novembre 2002 a Bournemouth nel Dorset. lo ha deciso il giudice inglese Michael Bowes.

"Lei non uscirà mai di prigione", ha detto il giudice dando lettura alla sentenza, il quale ha poi aggiunto che siamo di fronte a "un assassino freddo, depravato e calcolatore, che ha ucciso Heather come ha fatto con Elisa". E poi ancora il giudice riferendosi all'omicida Restivo: "Ha sistemato il corpo di Heather come fece con quello di Elisa. Le ha tagliato i capelli, proprio come Elisa -  ha spiegato, precisando che  senza dubbio parte del movente dell'omicidio fosse di natura sessuale".


"L'accusa ha argomentato che le circostanze in cui è stata uccisa Elisa Claps assomigliano così strettamente alle circostanze in cui è stata uccisa Heather Barnett che non si possono essere dubbi che entrambi gli assassini siano l'opera di una stessa persona: cioè di Danilo Restivo", ha detto il giudice. Fuori dall'aula la sorella di Heather Barnett, Denise Voir, ha ricordato una donna combattiva con senso dell'umorismo che amava i figli Caitlin e Terry: "Sarebbe stata orripilata dal modo con cui Restivo ha pianificato il suo omicidio e la sua mutilazione in modo che i figli trovassero il suo corpo al ritorno da scuola".

Denise ha aggiunto che le famiglie Barnett e Claps sono felici ora che Restivo rimarrà per  sempre dentro una prigione. Tutti e 12 i membri della giuria sono tornati in aula per ascoltare la sentenza. Alcuni sono scoppiati in lacrime ascoltando le dichiarazioni finali lette in aula per conto di Caitlin, che allora aveva 11 anni, e di Denise.

Ultima modifica il Giovedì, 30 Giugno 2011 14:58

bianco.png