Lunedì, 03 Febbraio 2014 20:29

Basket. Milano divide la vetta con il Brindisi

Scritto da

ROMA - La 3° giornata del girone di ritorno corrisponde alla sesta vittoria consecutiva dell'Emporio Armani Milano, vincente contro il Pasta Reggia Caserta per 61-43; Milano che si vede costretta a dividere la vetta della classifica insieme a Brindisi (ma davanti ai pugliesi per differenza canestri).

L'influenza ha reso impossibile la convocazione di Daniel Hackett, playmaker e guardia tiratrice dell'Olimpia, ma la vittoria è stata centrata, anche se il gioco non è stato dei migliori: la formazione casertana, allenata dal coach Lele Molin non riesce, fin dall'inizio, a perforare la difesa milanese; d'altro canto l'Armani ha subìto la difesa a zona degli avversari. Sul penteggio di 55-33, Banchi ha potuto amministrare le rotazioni e far risparmiare energie ai suoi anche in vista della Final Eight di Coppa Italia. Punti importantissimi quelli conquistati dalla Sidigas Avellino, che, fuori casa, ha sconfitto l'Acea Roma con 8 punti di distacco (72-80). Orfane tutt'e due di giocatori come Taylor, Dean e Richardson, i giocatori in campo hanno garantito comunque un grande spettacolo: per Avellino è stata fondamentale, ancora una volta, la coppia dei lunghi Ivanov e Thomas, contrastati, ma non troppo, dall'altra coppia romana, Goss e Hosley. Grande prestazione anche quella di Lakovic che, insieme ai suoi compagni, portano il team a 18 punti, agganciando il Reggio Emilia, vincente in casa contro il Montegranaro a causa delle magie di Kaukenas. Esordio vincente per il neo allenatore del Bologna, Giorgio Valli, che ha vinto con un margine di 3 punti e interrompe la striscia di 4 k.o., a discapito della Montepaschi Siena, al termine di una partita tutt'altro che bella (57-54). Il Pesaro lancia un forte segnale alle squadre che lottano per la salvezza e per rimanere nel massimo campionato, battendo il Cantù per 82-79, seconda vittoria consecutiva in casa. Subìto per tutta la prima parte della gara l'attacco avversario, è riuscita poi a strappare la vittoria; il sorpasso lo ha propiziato un eccellente Anosike insieme a Trasolini (71-65). Crollo del Venezia in casa contro il Varese: seconda vittoria esterna consecutiva per la squadra sponsorizzata dalla Cimberio grazie alle prestazioni di Ere e Clark: ora la squadra ha la possibilità di raggiungere i playoff dopo un avvio alquanto deludente; percorso contrario invece per i veneti: se il loro avvio è stato uno dei più proliferi, ora la sconfitta contro Montegranaro e Varese pesano più che mai. Il Pistoia a quota 16, batte il Sassari(81-69): quest'ultimo nel bel mezzo di una crisi d'identità, ha perso 4 delle ultime 5 gare, ha dalla sua la scusante del calendario avverso al proprio destino, costretto a terminare il girone d'andata con le big; prosegue, invece, la striscia positiva del Pistoia che, dopo aver sconfitto il Cantù, domina il Banco di Sardegna. E se la Giorgio Tesi stravince, il Brindisi non si ferma. Prima in classifica con l'Emporio Armani, si è imposta in casa del Cremona 53-64, grazie proprio all'ex playmaker di Milano, Massimo Bulleri, segnando 12 punti in ben 11 minuti. Purtroppo si è fatto male Bulleri e questo, in previsione Final Four può danneggiare la squadra, ma la potenza dell'Enel ormai è indiscutibile. Degno di nota, anche se non appartenente alla Serie A è lo sfogo del coach Marco Pozzecco che, in conferenza stampa, dopo aver perso contro il Ferentino, ha urlato di non accettare la mancanza di rispetto dei vincenti sui vinti.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]