Lunedì, 10 Novembre 2014 09:54

10 Route du Rhum. Vittoria per il francese Loick Peyron

Scritto da

10 Route du Rhum. L'Everest della Corsa al largo, vittoria per il francese  Loick Peyron, con Solo VII  Banque Populaire che batte ogni record

SAINT MALO -  Un  gigante della vela,  un uomo schivo, dal talento straordinario  Loick Peyron,  il velista più famoso di Francia,  vince la  Route du Rhum,  la corsa entrata nella leggenda. Trentadue anni dopo la sua prima partecipazione nel 1982  a bordo del piccolo trimarano La baule Teletota.  Il  maxi trimarano  Solo Banque Populaire VII, lumgo  più di 60 piedi (18,39 m.), in piena notte, alle ore 5,  08 m. 32 secondi ora italiana,  spinto da alisei capricciosi e irregolari  a una media di 23 nodi (42,5 km/h)  con vele ridotte, taglia il traguardo a Pointe Pitre Guadalupe con i suoi 190 miglia di margine su Yann Guichard (Spindrift 2) e 340 miglia su Lionel Lemonchois (Prince e Bretagne). Le Maxi Trimaran Solo Banque Populaire è un mostro della vela con i suoi 100 piedi e 578 m2 di vele "Non avrei mai immaginato di partire con una barca come questa e vincere la Route du Rhum"  sono state le prime parole  di Peyron "Non è semplice questa corsa e è questo che è appassionante e stressante nello stesso tempo". "Sopportare le alte velocità della barca  in un mare complicato ho avuto paura, una notte mi sono persino addormentato al timone”. “E’ molto bella questa vittoria, la ciliegia sulla torta".  "Un vendée Globe" prosegue Peyron "No grazie, non ripartirei per una vendée Globe". "Tra quattro anni ripartirò  per laa Route du Rhum su mio piccolo giallo". "Partecierò la Coppa America con Artemistra, tra  qualche giorno li raggiungo a San Francisco e andremo in Australia a fare delle barche che volano." Lo skipper del Maxi trimarano Solo Banque Populaire  ha impiegato 7 giorni 15 ore 8 minuti e 32 secondi per completare  il percorso di 4199 miglia alla velocità media di 22, 9 nodi di vento.Ha battuto  così  Frank Cammas che  era riuscito nell'impresa in 9 giorni, 3 ore e 14 minuti. con una media di 16,4 nodi di vento e il record di tempo di   Lionel Lemonchois  che nel 2006 aveva fin 7 giorni  e 17 ore  19 minuti e 6 s.

Loick Peyron  è uomo curioso con l'arte di realizzare l'impossibile, un uomo rigoroso, schivo, un cinquantenne senza età, con uno spirito che va più veloce dei suoi anni, in lui c'è un'alchimia speciale tra il suo talento naturale sull'acqua e la  capacità ad individuare la barche del futuro. 

Una carriera eccezionale la sua, a 54 anni può vantare 4 giri del mondo 48 traversate atlantiche, settima partecipazione alla route du rhum con il team banca popolare ha segnato due anni fa una delle più belle pagine della vela oceanica, al comando del più grande trimarano oceanico del mondo maxi trimaran Banque populaire v 40  m. in 45 giorni, 13 ore 42 minuti e 53 secondi,  un record sul trophèe jules vernes" e stata una delle mie piu grandi sfide".  Tra i suoi successi spicca anche  il record assoluto al Fasnet del 2011 su Banque populaireV (1 giorno, 8 ore 8 minuti e 46 secondi) e campagne di America's Cup a bordo di Alinghi e Artemis. 30 anni di esperienza a bordo in uno sport, dove l'uomo e lo sportivo si incontrano con la tecnica e l'imponderabile madre natura.

Correlati

Cerca nel sito

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

Odd agency, artigiani dell’hi-tech tra reale e virtuale a lavoro per la cultur…

Odd agency, artigiani dell’hi-tech tra reale e virtuale a lavoro per la cultura. Intervista

Abbiamo parlato con Fabrizio Pedone, socio della start up che, utilizzando intelligentemente la tecnologia, realizza eventi multimediali di grande qualità, in particolare video mapping 

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Ricerca. Al Policlinico Gemelli di Roma scoperto un biomarcatore che prevede l…

Ricerca. Al Policlinico Gemelli di Roma  scoperto un biomarcatore  che prevede la gravità del Covid-19

Intervista a Veronica Ojetti, gastroenterologa e professore del Dipartimento di Scienze dell’emergenza, anestesiologiche e della rianimazione della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS e ricercatore di Medicina Interna all’Università Cattolica...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]