Venerdì, 28 Settembre 2012 13:22

Carcinoma midollare della tiroide, in Italia presto la prima terapia orale

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA -  Il carcinoma midollare della tiroide colpisce ogni anno circa 200 italiani e 2400 persone in tutta Europa.

Si tratta di una forma tumorale rara per la quale l’unica soluzione è stata fino ad oggi l’asportazione chirurgica dell’intera ghiandola tiroidea.  In occasione del 36° Congresso dell’Associazione Europea della Tiroide di Pisa è stato presentato però il primo trattamento orale per questa forma tumorale. Parliamo di Vandetanib, la prima molecola in grado di bloccare la proliferazione delle cellule tumorali di questo carcinoma.


Gli esperti internazionali riuniti a Pisa ritengono che il farmaco sviluppato da AstraZeneca inauguri una nuova era nel trattamento di questa rara forma di tumore.  La terapia prevede “l’assunzione di una compressa al giorno, non implica ospedalizzazione e può essere seguita direttamente da casa. Ciò comporta ovviamente un netto miglioramento della qualità di vita” afferma Rossella Elisei, professore associato del Dipartimento di endocrinologia dell’Università di Pisa. Per altro, sottolinea l’esperta, “per le diagnosi tardive, in caso di malattia in fase avanzata o metastatica, non avevamo a disposizione cure valide, anche perché chemio e radioterapia hanno dimostrato di essere inefficaci”.

L’efficacia del farmaco è stata documentata nello studio clinico di fase tre, Zeta, condotto su 331 pazienti, il 20 per cento dei quali arruolati in Italia, in cui ha permette una riduzione del 54 per cento del rischio di progressione di malattia rispetto al placebo. «Vandetanib ha dimostrato una grande efficacia, riuscendo a ridurre la velocità di crescita e addirittura a bloccare le cellule tumorali - ricorda Elisei e conclude - Nella mia esperienza clinica, ho osservato che il trattamento con Vandetanib consente, già in poche settimane, una netta riduzione dei valori dei marker tumorali e delle lesioni metastatiche. Il farmaco stabilizza così la malattia e permette di avere uno stile di vita soddisfacente”.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]