Martedì, 14 Luglio 2015 11:03

Il 2 agosto assemblea studentesca internazionale a Riot Village: Connect knowledge, change Europe! Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Il 2 agosto a Santa Cesarea Terme (LE), nell'ambito di Riot Village – il campeggio studentesco, si terrà “Connect knowledge / change Europe”, un'assemblea studentesca internazionale, che vedrà coinvolti studenti da otto Paesi europei in una giornata di gruppi di lavoro, assemblee e dibattiti sulle trasformazioni del mondo della scuola e dell'università nell'ambito europeo.

L'iniziativa è organizzata dalla Rete della Conoscenza in collaborazione con European Alternatives e l'FLC – CGIL. Qui il sito dell'iniziativa.

“Si tratta di un'occasione per indagare a fondo le radici del progetto europeo – dichiara Riccardo Laterza, Portavoce Nazionale della Rete della Conoscenza – e per smascherare alcune illusioni che stanno alla sua base. Una di queste è sicuramente quella dell'economia della conoscenza, che avrebbe dovuto migliorare le vite delle centinaia di milioni di abitanti del nostro Continente e che invece oggi è il principale vettore di precarizzazione del mercato del lavoro, di dequalificazione dei percorsi formativi e di asservimento degli stessi agli interessi privati di breve termine. Vogliamo provare a costruire una visione comune su questi processi perché è un passo necessario per sottoporli a critica e immaginare un'alternativa all'esistente”.
“Le mobilitazioni contro il ddl sulla scuola del Governo Renzi – aggiunge Danilo Lampis, Coordinatore Nazionale dell'Unione degli Studenti – si inseriscono in un ambito più ampio di critica alla privatizzazione della conoscenza: rendere l'istruzione gratuita, d'altronde, sarebbe la misura più efficace per abbattere i tassi di dispersione scolastica, come richiesto anche da un'Europa che però dall'altro lato spinge per l'aziendalizzazione della formazione”.

“Negli ultimi mesi in giro per l'Europa e non solo sono sorte diverse esperienze interessanti di mobilitazione nel mondo universitario – nota Alberto Campailla, Portavoce Nazionale di Link-Coordinamento Universitario – che indicano una direzione chiara, a partire dalla richiesta di un diritto allo studio più forte, di una vera democratizzazione dei luoghi di formazione, di una critica radicale ai modelli di didattica e valutazione. Sono questioni che interessano tutti gli studenti d'Europa e sulle quali la nostra ambizione è di poter costruire una risposta collettiva”.
“L'appuntamento internazionale “Connect knowledge / change Europe” – concludono gli studenti nella nota – è solo la prima tappa di un percorso di connessione delle lotte a livello europeo, per ricostruire il valore sociale della conoscenza e immaginare e praticare un altro modello di formazione per un’Europa più giusta e libera”.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]