Giovedì, 17 Gennaio 2013 12:55

Teatro dell’Orologio. “Il grigio” al femminile, un omaggio a Gaber. Recensione

Scritto da

ROMA - A 10 anni dalla scomparsa di Giorgio Gaber torna in scena all’Orologio uno dei suoi testi teatrali più famosi, ma ad interpretarlo stavolta è una donna.

Dal piccolo schermo al palcoscenico. L’attrice Luisa Marzotto, che molti avranno avuto modo di conoscere nelle serie tv Incantesimo, Distretto di polizia e Don Matteo, si destreggia ora con un testo assai complicato, ma ancora terribilmente attuale, che mette alla prova tutti i registri interpretativi dell’attore. Si tratta de Il grigio, scritto e portato al successo da Giorgio Gaber, ed ora riadattato al femminile per un’attrice che mette in mostra la sua efficace versatilità interpretativa.

A 10 anni dalla scomparsa di Gaber, il regista Roberto Leggio, autore del pluripremiato lungometraggio Il mistero di Lovecraft, ha deciso di rendergli omaggio ribaltando i ruoli di un testo considerato tra i monologhi più celebrati del teatro canzone, scritto negli anni '80 a quattro mani dal grande cantante-attore e Sandro Luporini.

Avvalendosi delle scenografie di Sonia Peng,  che ha firmato molte pellicole di grande successo del cinema italiano, Leggio ha costruito per Luisa Marzotto movimenti ed azioni degni da un thriller da camera, in un ambiente scarno ma suggestivo e ricco di giochi luminosi in cui l’attrice si destreggia tra le sue prese di coscienza di mezz’età e la caccia al “grigio”, il topo intelligentissimo che ingaggerà con lei una guerra senza quartiere.

La protagonista, infatti, è una donna che, cercando una “vita” nuova, si ritira in una luminosa casetta nel verde alle porte della grande città: un rifugio in solitudine turbato dalla compagnia di uno scomodo inquilino a 4 zampe che, tuttavia, demolirà gradualmente ogni certezza e vanità fino a portarla ad analizzare le proprie sconfitte e le proprie paure.
Lo spettacolo, in scena al Teatro dell’Orologio di Roma fino al 20 gennaio e successivamente in tour in altri teatri italiani, è un degno omaggio ad un poeta metropolitano che con la sua graffiante e stralunata ironia è riuscito a mettere a nudo i vizi e le “poche” virtù antropologiche di un paese alla perenne ricerca di un centro.

Al Teatro dell'Orologio di Roma, dal 15 al 20 gennaio 2013
Il Grigio
Tratto da “il Grigio” di G. Gaber e S. Luporini
Con Luisa Marzotto
Regia di Roberto leggio

Elisabetta Castiglioni

Giornalista e Promoter Culturale

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Le donne e il tempo

Si apre il sipario del tempo

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]