Sabato, 08 Novembre 2014 16:57

Primo Piano sull’Autore. Franco Mariotti: “Ad Assisi si studia Tornatore”

Scritto da

ASSISI (nostro inviato) - Sarà dedicata al premio Oscar Giuseppe Tornatore, la XXXIII edizione di Primo Piano sull’Autore, la tradizionale rassegna del Cinema Italiano che si terrà ad Assisi dal 1 al 6 dicembre.

L’edizione 2014 di Primo Piano sull’Autore, diretta da Franco Mariotti é promossa dall’associazione culturale Amarcord in collaborazione con il Comune di Assisi e il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per il Cinema. Cinema, passione, sogno,  sarà un omaggio alla straordinaria carriera di un autore fra i più apprezzati del panorama cinematografico italiano. Bruna Alasia ha intervistato per i lettori di Dazebao Franco Mariotti, lo storico deus ex machina:

D. A Primo Piano  arriva Giuseppe Tornatore un premio Oscar… com’è stato possibile?

F.M. Ho avuto la fortuna di conoscere Tornatore al debutto, al suo primo film “Il camorrista”, perché curavo per la Mostra di Venezia una sezione parallela ai film in concorso… ho intuito il suo valore e da allora è nata una amicizia che è durata nel tempo, ho avuto modo di incontrarlo durante le tappe della sua ammirabile carriera e il desiderio di un suo personale Primo Piano risale ad antica data, malgrado fosse un candidato giovane. L’anno scorso ci siamo trovati durante la presentazione di “Io lo chiamo cinematografo”, un testo d’eccezione che contiene l’intervista di Tornatore al maestro Francesco Rosi, e Tornatore  mi ha detto: “ A questo libro ha contribuito l’interesse suscitato in me dalla monografia su Rosi di Primo Piano”. Al che ho risposto: “Io avrei intenzione di fare una monografia anche su di te ad Assisi”, e lui ha accettato con entusiasmo.

D. Quale reazione dagli addetti ai lavori?

F.M. Posso annunciare che sabato 6 dicembre, nella giornata clou di Assisi, parlerà  Jean Gili su Giuseppe Tornatore. Gili é lo storico creatore del festival di Annecy. L’attenzione di persone che han fatto e contribuiscono a fare la storia del cinema è incredibile! Jean Gili si sposta dalla Francia.

D. Quale la validità di Primo Piano?

F. M. I grandi del cinema si incontrano, di solito, alle conferenze stampa, uno dopo l’altro, a ogni festival vanno di corsa, in relazione al budget. A Primo Piano si incontrano esseri umani. Primo Piano  mette in contatto con la vita reale dell’autore, cosa importante per gli addetti, ma ancor più per ogni uomo. 

D. Una notizia inedita su Tornatore?

F. M. Tornatore mi ha confidato: “Avevo otto-nove anni e vedevo presentare i film da Ernesto G. Laura e Domenico Meccoli, al quale Primo Piano ha oggi intitolato il premio Scrivere di cinema… da lì è scaturita la mia passione per il cinema”

D. Mi risulta che anche Franco Mariotti si sia cimentato nella regia, è vero?

F.M. Mariotti si schernisce sorridendo: “Una sera a cena di amici leggevamo il libro di Sangiorgi su Alcide De Gasperi e io mi sono innamorato del personaggio fino a cimentarmi in una sceneggiatura… il documentario sarà pronto a fine anno… spero sia utile ai giovani…”

D. Primo Piano ha avuto attenzione per la cinematografia aulica e popolare insieme. Il festival di Roma si è orientato sulla seconda. Cosa ne pensi?

F.M. L’idea  di festa avuta da Veltroni mi è parsa azzeccata. L’idea allargata a una vasta platea mi è parsa pertinente. Fare di Roma un riferimento fisso ogni anno, come Cannes o Venezia, credo sia una carta vincente.

D. Primo Piano ha superato il test d’ammissione  alla legittimità, malgrado la crisi economica. La cultura è vincente?

F.M. Non c’è dubbio, solo attraverso la cultura si può progredire. La cultura è conoscenza del mondo, del nostro passato. Nel nostro paese tuttavia c’è un divario tra fare cultura e politica culturale, quest’ultima significa partecipazione delle istituzioni, discernere i talenti veri, ma onestamente quelli che nelle istituzioni curano la creatività sono cercatori d’oro…

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Per Aspera ad Astra

PER  ASPERA  AD  ASTRA Uomini di poca fede  deboli vi perdete  nel vostro cammino…  Niente è uguale  ogni paesaggio  ha la sua bellezza.  Mettete da parte la tristezza  la vita è fonte di gioia  per l’uomo stanco  tutte le fonti...

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]