Sabato, 13 Aprile 2019 11:19

Moda. È il corallo il colore della stagione firmata Sandro Ferrone. Foto

Scritto da
Sandro Ferrone Sandro Ferrone

30 anni di boutique per il brand Made in Italy

ROMA - “Nozze di corallo” per l’imprenditore e stilista Sandro Ferrone che ha di recente festeggiato 30 anni dalla sua prima boutique a Roma. Nella storica passeggiata dello shopping, a via Nazionale, campeggia da tre decenni il marchio Made in Italy, che resiste alle ondate del mercato e conquista le donne di ogni età.

«In un momento storico in cui i negozi registrano dei significativi cali nelle proprie vendite - spiega Sandro Ferrone - è importante dare un segnale di resistenza a questa economia, e a questa città cui siamo profondamente legati».

E mentre campeggiano i grandi marchi del fast Fashion, infatti, il brand riesce a tenere il passo con linee rinnovate settimanalmente e piccole collezioni in edizione limitata, come quella realizzata per questa ricorrenza, che vede declinato in diversi materiali e nuances, il colore corallo.

Realizzata in collaborazione con il suo head-designer Giuseppe Testa, e dedicata da Sandro Ferrone a tutte le donne che negli anni lo hanno ispirato, questa collezione sarà disponibile fino alla metà di maggio in tutti i negozi d'Italia e dell'estero, e poi sul sito (www.sandroferrone.it). In vetrina abiti prevalentemente lunghi in tessuti plissée o multi velo, ora a tinta unita ora in micro pois o fantasie floreali, che si arricchiscono di due accessori unici - un sandalo e una clutch - e che vedono tornare protagonista il blazer, realizzato in un elegante shantung mandarino.

«Il corallo è il colore della gioia, dell'estate, della spensieratezza - racconta Ferrone - ma anche della sensualità per questo vogliamo colorare gli armadi di tutte le ragazze e le donne per questa nuova stagione».

Una palette vivace, dove il colore è pieno, mai obsoleto, le linee sono sinuose, si adattano perfettamente alla silhouette e regalano un tocco glamour al look di ogni giorno, al look di ogni donna.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]