Giovedì, 03 Ottobre 2013 14:21

Dopo il corteo

Scritto da Lorenzo Del Corso

Vidi intorno a me

il più gran capolavoro:

una moltitudine di anime

In marcia al purgatorio

 

solo allora capii il mio ruolo

e con la gola, mia cetra

urlai mantra dal sottosuolo

 

Ed ora, a testa bassa

ad occhi chiusi,

i pugni in tasca

 

Torno alla mia dimora

Malinconica, dolorosa

Dov’ ogni notte riposa

in intrepida fibrillazione

la mia cupa e annoiata,

Febbrile indignazione 

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]