Venerdì, 17 Febbraio 2012 15:10

Nigel Farage sulla questione greca: le persone disperate fanno cose disperate

Scritto da

FIRENZE - Come al solito il web informa, ovvio se si vuole procedere nell'informarsi: "La Grecia non è una filiale in fallimento per la quale la casa madre deve intervenire e prendere il controllo.

La Grecia è una nazione che ha un'anima, una fierezza una storia! Sono i primi ad aver inventato la democrazia. Voi state causando miseria in questo paese, e parlate di stupidaggini come la creazione di posti di lavoro e la crescita economica. Niente di tutto questo si avvererà realmente". Nigel Farage interviene al Parlamento Europeo sulla questione greca: "Le persone disperate fanno cose disperate" .... breve stralcio dell'intervento al Parlamento Europeo lo scorso 1 febbraio 2012 di Nigel Farage, passato naturalmente inosservato dai media italiani come del resto il suo intervento del 16 novembre 2011, se non veniva “promosso” dal web nessuno ne sarebbe venuto a conoscenza. IL VIDEO



Biografia ufficiale estratta da Wikipedia di Nigel Paul Farage (Farnborough, 3 aprile 1964) è un politico britannico, leader dell'UKIP (Il Partito per l'Indipendenza del Regno Unito (in inglese, United Kingdom Independence Party, UKIP) è un partito politico britannico di tipo conservatore ed euroscettico fondato nel 1993. Il suo obiettivo principale è il ritiro del Regno Unito dall'Unione europea.È rappresentato da tredici deputati europei al Parlamento europeo, che fanno parte del Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia, fondato il 1º luglio 2009, e due Lords alla Camera dei Lord. Gli aderenti dichiarati sono 15.878- 2007),  ruolo che ha precedentemente ricoperto dal settembre 2006 al novembre 2009. Deputato europeo, è co-presidente del gruppo Europa della Libertà e della Democrazia dal 1 luglio 2009. Farage si istruì al Dulwich College prima di entrare in una società londinese di brokeraggio di merce. Esercitò la propria attività di intermediazione dai primi anni 90 fino al 2002.

 

Gli fu diagnosticato un cancro ai testicoli ma si riprese completamente. Farage è stato sposato due volte: ha sposato Gráinne Hayes nel 1988, con la quale ha avuto due figli (Samuel e Thomas), e nel 1999 ha sposato Kirsten Mehr, cittadina tedesca, dalla quale ha avuto altri due figli, Victoria e Isabelle. Ha scritto un libro di memoria intitolato Fighting Bull, che delinea la fondazione dell'UKIP e la sua vita privata e politica fino a quel momento. Dopo aver abbandonato il Partito Conservatore nel 1992 a causa della ratifica del Trattato di Maastricht, è stato un membro fondatore dell'UKIP. Dopo aver condotto nel 1994 una campagna infruttuosa per le elezioni europee e per quelle di Westminster, ottenne un seggio da eurodeputato per il Sud Est alle Elezioni europee del 1999 - il primo anno in cui fu utilizzato il sistema di lista regionale - e venne rieletto nel 2004 e nel 2009. Nel settembre 2006, Farage divenne il leader dell'UKIP e guidò il partito verso le Elezioni europee del 2009, nelle quali esso si attestò al secondo posto del gradimento popolare, superando il Partito Laburista di poco più di un migliaio di voti e i Liberal Democratici di quasi mezzo milione di voti. Tuttavia nel novembre 2009 Farage si dimise per tentare di insidiare, alle Elezioni generali britanniche del 2010, il posto di Speaker della Camera dei Comuni occupato da John Bercow. Alle Elezioni generali del 2010, Farage non riuscì a sopravanzare Bercow e non ottenne alcun seggio. Poco dopo l'apertura delle urne (6 maggio 2010), Farage rimase ferito in seguito ad un incidente aereo nel Northamptonshire; l'aereo biposto PZL-104 Wilga 35A stava esponendo uno striscione pro-UKIP quando si capovolse e si schiantò poco dopo il decollo. Sia Farage che il pilota vennero ricoverati in ospedale con ferite non letali.  Nel novembre 2010, a seguito delle dimissioni del leader dell'UKIP Malcolm Pearson, Nigel Farage ottenne la leadership, battendo gli sfidanti Tim Congdon e David Campbell Bannerman. Nell'ottobre 2009, venne classificato dal The Daily Telegraph alla 41esima posizione tra i 100 più influenti esponenti di destra.  Farage fu inserito al 58esimo posto nella lista del 2010 compilata da Dale e Brivati per il Telegraph. Le battaglie di Nigel Farage sono in difesa delle sovranità nazionali.


Il 16 novembre 2011 ha denunciato, al parlamento europeo, ciò che ritiene essere il ribaltamento dei governi italiano e greco, per instaurare "Puppet Government", cioè governi fantoccio, accusando, tra gli altri, il Presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy di non essere mai stato eletto per rappresentare 500 milioni di persone.

VIDEO


Farage è anche attivo nel denunciare le modalità attuative del Trattato di Lisbona (http://it.wikipedia.org/wiki/Trattato_di_Lisbona) che non hanno visto coinvolti direttamente i popoli europei.

E pensare che è uno degli uomini più influenti della destra britannica e strenuo difensore delle sovranità nazionali.

Ezio Alessio Gensini

Giornalista, poeta, regista, sceneggiatore. Narratore di vicende sportive e divulgatore scientifico. Apolide. Vive a Křivoklát (Boemia).

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]