Lunedì, 30 Dicembre 2013 16:28

Caos rifiuti. Ama da rifondare. Tutto era prevedibile ed evitabile

Scritto da

 

ROMA - Non è da ora che denunciamo il degrado in cui versa l’Azienda AMA e con essa la città di Roma che, in questi giorni di feste, sta mostrandosi ai cittadini e ai numerosi turisti più sporca che mai.La FP CGIL ha presentato  in questi mesi denunce e, raccogliendo dossier regolarmente inviati all’Amministrazione capitolina, ha chiesto cambiamenti profondi del management responsabile della crisi in cui e’ precipitata l’AMA.

In solitudine in questi anni abbiamo denunciato il giro di interessi, il mancato rispetto delle norme e la mancanza di trasparenza presenti in azienda, che avevano portato a parentopoli e di cui si sta occupando la magistratura. Le denunce di queste ore del Sindaco,  ore  che saranno sicuramente ricordate tra le più buie per l’’azienda, sono una magra consolazione. Ci saremmo aspettati una convocazione urgente   per provare ad affrontare emergenze che, con una adeguata pianificazione, si sarebbero potute tranquillamente evitare. La mancanza di una strategia aziendale, l’immobilismo del management e gli errori commessi in passato sugli impianti e sulla differenziata, hanno messo in luce la reale situazione in cui questa mala gestione ha portato l’AMA.

Per questo non ci meraviglieremmo se in questi giorni qualcuno stesse spingendo per un impiego straordinario di cooperative per pulire la città e, attraverso questo sistema, veicolare ulteriori assunzioni clientelari. Qualcuno ne parla e quindi, come spesso accade in AMA, può essere vero. L’Amministrazione capitolina è avvertita. Al danno non può essere aggiunta la beffa che in questo caso sarebbe prodotta dal maggior costo da scaricare sui cittadini che già pagano una tariffa tra le più alte d’Italia per un servizio tra i peggiori.Speriamo che ora si faccia sul serio, l’Ama va rifondata, siamo stanchi dei continui annunci, ci aspettiamo presto risultati che ancora non si sono visti da quando si e’ insediata la nuova amministrazione.L’AMA può essere ancora salvata e diventare azienda leader nel settore. Basta volerlo come noi lo vogliamo. 

Natale Di Cola

Segretario Generale Cgil F.P. Roma e Lazio

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]