Domenica, 07 Febbraio 2016 18:46

Sulla Via Laurentina un mega biodigestore per accogliere l’umido della Capitale

Scritto da

ROMA -  Arriva come un fulmine a ciel sereno la notizia del progetto di un mega digestore per i rifuti sulla Via Laurentina al chilometro 20.900. Un disegno destinato ad accogliere tutta la produzione di umido della Capitale, quantificata in 240 mila tonnellate all’anno. 

Progetto che - come riporta la relazione scaricabile dal sito della Regione Lazio - viene proposto come il realizzo di una “azienda agricola  a ciclo virtuoso con annesso impianto di compostaggio in località Quarto della Zolfaratella”.

DazebaoNews si è recato sul posto ed ha chiesto delucidazioni su questa notizia, a cui probabilmente non è stato dato il giusto risalto, al presidente della Commissione Ambiente del IX Municipio Alessandro Lepidini, il quale aveva in un tweet lanciato l’allarme. Lepidini non ha lesinato critiche su questa proposta  presentata alla Regione Lazio proprio nel periodo natalizio, ovvero il 28 dicembre del 2015.

LEP.jpg

VIDEO      

Alessandro Ambrosin

direttore responsabile

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo d…

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo di prova per valutare l’efficacia delle mascherine chirurgiche

Dai laboratori la sperimentazione di un metodo di prova per valutare in maniera fisica l’efficacia e contrastare l’emergenza 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]