Manifattura Tabacchi. “Reverse Towards a New Paradigm” in mostra fino al 24 novembre

Una produzione DIDA – Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze, in collaborazione con NAM – Not A Museum. A cura di Giuseppe Lotti, Marco Marseglia, Elisa Matteucci, Giulia Pistoresi, Eleonora D’Ascenzi 

FIRENZE – Dal 3 al 24 novembre torna God Is Green, il festival dedicato alla sostenibilità e al futuro ideato da Manifattura Tabacchi, che per la quinta edizione propone al pubblico Reverse Towards a New Paradigm, mostra nata dalla collaborazione tra il DIDA – Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze e NAM – Not A Museum 

Di fronte all’emergenza climatica, sociale e politica, l’umanità si trova nel mezzo di un processo di cambiamento rispetto ai modelli culturali ed economici finora accettati. Dove l’urgenza può trarre in inganno spingendo il pensiero nel dualismo tra inattività o iperattività, si fa spazio l’esigenza di recuperare il tempo per osservare l’universo con uno sguardo critico e vergine.  

 Reverse Towards a New Paradigm si sviluppa secondo un percorso narrativo che parte dalla presa di consapevolezza dello stato attuale per giungere a una visione aperta: la ricostituzione di un nuovo equilibrio tra umano e naturale. Per farlo il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze ha selezionato 17 autori conosciuti a livello internazionale (Federica Fragapane, Studio Lievito, Civic City, Festival DiverCity, Duccio Maria Gambi, Eugenia Morpurgo, Francesco Faccin, Margherita Poli, Studio Orizzontale, Andrea Branzi, Valeria Ferrari, Marginal Studio, Thijs Biersteker, Chiara Scarpitti, Enza Migliore e Francesco Dell’Aglio, Fabio Ghelardini, Vaia, Anna Citelli e Raoul Bretzel) che hanno utilizzato il linguaggio del design per decomporlo e ricostituirlo come elemento di riflessione, visualizzazione e soluzione della problematica trattata. Attraverso installazioni, video e opere di documentazione la mostra raccoglie spunti, esperienze e dati da tutto il pianeta. Con Reverse Towards a New Paradigm si avvia un discorso inedito sui concetti di sostenibilitànatura spazio, all’interno del quale il linguaggio umano, proposto e rappresentato dai designer e artisti in esposizione, diventa una risorsa, non più di distruzione, ma di creazione e proposizione di un paradigma alternativo di convivenza, abitazione e socialità. 

Il percorso espositivo, costituito da 17 opere, si articola in 5 capitoli: Breaking BoundariesThe Reciprocal Altruism; Decolonizing the Imaginary; Technology with Purpose; Re-Enchanting the World. Partendo da una rottura dei confini, si prosegue attraversando i concetti di altruismo reciproco e decolonizzazione dell’immaginario, per passare all’idea della tecnologia orientata a soluzioni inedite e terminare con l’idea di rintracciare nel cosmo un nuovo incantamento.  

 Durante tutta la durata della mostra, sarà possibile effettuare visite guidate con le mediatrici e mediatori culturali, grazie alla collaborazione tra NAM – Not A Museum, SAGAS – Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo e DIDA – Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze.  

 

  • Breaking Boundaries 

Federica Fragapane / The stories behind a line 

Studio Lievito / Presidio 

Civic City / La poésie dans le tissu 

Festival DiverCity / Altare della cura 

Duccio Maria Gambi / Territorio 

 Con la pandemia, nel caso ci fosse stato ancora il bisogno, abbiamo capito che non ci si salva da soli. Si tratta di superare l’individualismo aprendoci alle collaborazioni, tra più persone, passo dopo passo. Andare oltre l’individuo vuol dire soprattutto aprirsi alla diversità e all’alterità, favorendo conoscenza, accoglienza e inclusione. Ciò rimuovendo definitivamente le logiche coloniali che, seppur inconsciamente, rimangono dentro di noi, consapevoli che le culture si sono sempre scambiate, arricchendosi.  

  • The Reciprocal Altruism 

Duccio Maria Gambi, cc-tapis / Lapse 3 

Eugenia Morpurgo / Syntropic Materials 

Francesco Faccin / Honey Factory 

Margherita Poli / Oggetti sinantropici 

 Il superamento della crisi ambientale e sociale richiede il superamento dell’umanocentrico, in nome di una visione che riconsideri l’uomo parte integrante della natura, in nome di un rapporto paritetico tra tutti i viventi. Il Non-Umano può insegnarci logiche maggiormente sostenibili per evolversi e prosperare in armonia con l’ambiente circostante: efficienza energetica, risparmio di materia, sobrietà nei comportamenti, nuova socialità, prossimità.  

  • Decolonizing the Imaginary 

Studio Orizzontale / co-carts 

Andrea Branzi / Grandi Legni 

Valeria Ferrari / Il custode dei sogni  

Marginal Studio / Decolonizing Agriculture 

 Occorre proporre un progetto altro, fondato su un nuovo paradigma culturale e sociale. Diverse sono le strade, non univoche, talvolta difficili. Si tratta di superare l’idea del possesso, privilegiando l’accesso a beni e servizi. Occorre progettare superando la centralità del principio economico, in nome di una nuova sobrietà. Un’altra strada percorribile è quella di una cosalità potente, di presenze magiche, quasi totemiche nell’intento di esorcizzare l’idea di prodotti effimeri destinati a un veloce invecchiamento e scomparsa. 

  • Technology with Purpose 

Thijs Biersteker / MB>CO2 

Chiara Scarpitti, Enza Migliore e Francesco Dell’Aglio / Crafting Ecosystems 

Fabio Ghelardini / Apotropaic Family 

Vaia / Vaia Cube 

Di fronte allo strapotere della tecnologia, oggi più che mai appare evidente l’importanza di dare un senso alla stessa. Così l’innovazione tecnologica diventa strumento e mezzo per raccontare l’impatto ambientale delle nostre azioni. Se l’innovazione tecnologica appare centrale nell’affrontare le grandi sfide della contemporaneità, anche guardare alle conoscenze tradizionali può aprire possibili direzioni di ricerca. Sempre più spesso la tecnologia si fonde poi con la natura, in un ibrido contemporaneo di straordinario fascino. 

  • Re-Enchanting the World 

Anna Citelli e Raoul Bretzel / Capsula Mundi 

Al di là di tutto, la vera sfida appare quella di un Reincanto del Mondo, che sta nella capacità di guardare la realtà con occhi diversi, in nome di una nuova profondità di pensiero e d’azione che, forse, va ben oltre una fredda razionalità e richiede nuovi riti. In nome di un legame profondo con la natura, eredità per chi verrà dopo di noi. 

Reverse Towards a New Paradigm 

Fino  novembre 2022

La mostra sarà visitabile da mercoledì a domenica, dalle 14:00 alle 20:00. Ingresso gratuito. 

 Manifattura Tabacchi – Via delle Cascine 35 

Condividi sui social

Articoli correlati

Università

  • All Post
  • Art
  • Artist
  • Author Choice
  • Automobile
  • Beauty
  • breaking news
  • Brevissime
  • Business
  • Coaching Cafè
  • Comunicazioni
  • Cultura
  • Dazebao
  • Dazebao le idee
  • Diritti Umani
  • Economia
  • Entertainment
  • Eventi da non perdere
  • Fashion
  • Features
  • Festival di Cannes
  • Focus University
  • Italia
  • L'Harem di Catherine Spaak
  • La satira politica
  • Lavoro
  • Lifestyle
  • Model
  • Mondo
  • Mondo Comics
  • Music
  • Nature
  • Non categorizzato
  • Photography
  • Poesia
  • Politics
  • Primo piano
  • Ramp
  • Scienza & tecnologia
  • Sport
  • Sports
  • Tech
  • Technology
  • Tips & Tricks
  • Travel
  • Trends
  • Videos
  • What's Hot
  • WordPress
    •   Back
    • Politica
    • Società
    • Cronaca
    • Inchiesta
    • Citazioni
    • "Tanto per dire" di Grazia Scuccimarra
    • Cinquanta Giorni da Orsacchiotto
    • Speciale Europride Roma
    • Italia in lingua straniera
    • Dazebao Roma
    • Fatti & Opinioni
    • Il corsivo di Puck
    • Rassegnata Stampa
    • Speciale Referendum
    • Speciale elezioni
    • L'Agenda Marino
    • Roma Capitale
    • Lettere
    • Scuola
    • Diario dalla terra
    • bioSophia
    • Ambiente & Lavoro
    • Speciale 8 marzo
    • Anzi che no
    • Filosofia
    • Psicologia
    • Suicidio Italia
    • Ecologia & Sinistra
    • Copia di Diario dalla terra
    • Generazione Inquieta
    • Filo spinato
    • Passione Animale
    • Web & Social
    • Cani sciolti
    • #FiredWorkers
    • Mater et labora
    • Cronaca dal sottosuolo
    • Cronaca dal sottosuolo
    • Cronaca dal passato
    •   Back
    • Lettere
    • Scuola
    • Diario dalla terra
    • bioSophia
    • Ambiente & Lavoro
    • Speciale 8 marzo
    • Anzi che no
    • Filosofia
    • Psicologia
    • Suicidio Italia
    • Ecologia & Sinistra
    • Copia di Diario dalla terra
    • Generazione Inquieta
    • Filo spinato
    • Passione Animale
    • Web & Social
    • Cani sciolti
    • #FiredWorkers
    • Mater et labora
    •   Back
    • Arti visive
    • Cinema & Teatro
    • Musica
    • Letteratura
    • Il film
    • Il libro
    • Il disco
    • Il racconto fotografico
    • Romanzi & Racconti
    • Life & Style
    • ÉCU - The European Independent Film Festival di Parigi
    • #ManifestAmi
    • I racconti di Versailles
    • L'angolo dei classici
    • Speech Art
    • PassePartout
    • Note fuori dalle righe
    • Mostra del Cinema di Venezia
    • Festa cinema Roma
    • Roma fiction Fest
    • Michael Jackson, una fiaba nera - Web romance
    • Pd. In fondo a destra
    • Lessico famigliare
    • L'eterno ritorno dell'esistenza
    • Piccioni e farfalle fanno la rivoluzione
    • Il Piccolo Principe nero
    • Caro Geppetto
    • Falsi Principi
    • Televisione
    • Gossip
    • Tendenze
    • Moda
    • Taste of Excellence
    • Enogastronomia
    • Yogando
    •   Back
    • Basket
    • Calcio
    • Rugby
    • Motori
    • Boxe
    • Sci
    • Tennis
    • Speciale Olimpiadi
    • Vela
    • Atletica leggera
    • European Games Baku 2015
    •   Back
    • Finanza & Mercati
    • Imprese
    • Focus Economia
    • Pensioni
    • Borsa Shop
    •   Back
    • Bucanero, tracce e passaggi dal continente latinoamericano
    • Reportage
    •   Back
    • Pd. In fondo a destra
    • Lessico famigliare
    • L'eterno ritorno dell'esistenza
    • Piccioni e farfalle fanno la rivoluzione
    • Il Piccolo Principe nero
    • Caro Geppetto
    • Falsi Principi
    •   Back
    • Cronaca dal sottosuolo
    • Cronaca dal sottosuolo
    • Cronaca dal passato
    •   Back
    • Televisione
    • Gossip
    • Tendenze
    • Moda
    • Taste of Excellence
    • Enogastronomia
    • Yogando
    •   Back
    • Mostra del Cinema di Venezia
    • Festa cinema Roma
    • Roma fiction Fest
    •   Back
    • Il punto
    •   Back
    • Speciale Referendum
    • Speciale elezioni
    • L'Agenda Marino
    • Roma Capitale
    •   Back
    • Michael Jackson, una fiaba nera - Web romance

Poesia

  • All Post
  • Poesia
La vera bellezza è un’emozione. Video

Verità e bellezza cerchiamole… Che lo spirito dell’infanzia non si spenga. Quale bellezza? Quale verità? La bellezza che attira è quella che fa evadere dalla realtà…fuggiamo dalla verità dominati dalle…

Note fuori le righe

  • All Post
    •   Back
    • Arti visive
    • Cinema & Teatro
    • Musica
    • Letteratura
    • Il film
    • Il libro
    • Il disco
    • Il racconto fotografico
    • Romanzi & Racconti
    • Life & Style
    • ÉCU - The European Independent Film Festival di Parigi
    • #ManifestAmi
    • I racconti di Versailles
    • L'angolo dei classici
    • Speech Art
    • PassePartout
    • Note fuori dalle righe
    • Mostra del Cinema di Venezia
    • Festa cinema Roma
    • Roma fiction Fest
    • Michael Jackson, una fiaba nera - Web romance
    • Pd. In fondo a destra
    • Lessico famigliare
    • L'eterno ritorno dell'esistenza
    • Piccioni e farfalle fanno la rivoluzione
    • Il Piccolo Principe nero
    • Caro Geppetto
    • Falsi Principi
    • Televisione
    • Gossip
    • Tendenze
    • Moda
    • Taste of Excellence
    • Enogastronomia
    • Yogando