Martedì, 06 Luglio 2021 08:24

Taormina film fest 67. Trionfano Daniel Brühl, Matilda De Angelis, il duo De Feo-Strippoli

Scritto da

TAORMINA - La serata finale del Taormina Film Fest 67, orchestrato dalla Videobank di Lino Chiechio e Maria Guardia Pappalardo, ha visto l’affermazione di “Next Door” come miglior film, diretto da Daniel Brühl, premiato anche quale miglior attore.

La conferma della continua ascesa di Matilda De Angelis, premiata come migliore attrice. L’encomio per la migliore regia al duo Daniele De Feo e Paolo Strippoli per “A Classic Horror Story”.

IL momento finale è stato un omaggio musicale a Franco Battiato di Francesca Michielin che ha suonato al pianoforte e interpretato un pezzo del musicista siciliano, “Segnali di vita”. Con Battiato la cantante di Bassano del Grappa aveva un rapporto speciale fatto di condivisione del lavoro, d’incoraggiamenti a lei che veniva dai talent, motivo che rendeva diffidente certa parte dell’ambiente musicale.  Alla Michielin il Taormina Award per la Musica, consegnato dal sindaco Mario Bolognari, con i direttori artistici Federico Pontiggia, Alessandra De Luca e Francesco Alò.

La conduttrice Anna Ferzetti ha ricevuto il Taormina Arte Award per la poliedricità delle sue doti artistiche, sottolineate anche da colui che ha consegnato il premio, Gaetano Armao, Assessore regionale dell'economia e Vicepresidente della Regione Sicilia.

Taormina ha visto inaugurarsi un supporto da parte dell’ENIT Agenzia Nazionale turismo (che sostiene da quest’anno anche il festival di Venezia), con l’Amministratore delegato di Enit ed ex- Assessore al Turismo Sicilia, Sandro Pappalardo, che ha evidenziato come le iniziative cinematografiche valorizzino gli scenari territoriali. Lo stesso Pappalardo ha porto il premio ENIT Agenzia Nazionale turismo al regista Gianluca Jodice per “Il cattivo poeta”, con protagonista Sergio Castellitto nei panni di Gabriele D’annunzio, girato nella casa museo del poeta dove - come sottolineato dal regista - tutto è rimasto immutato e occorreva stare attenti a ogni minimo spostamento.

Il collegio giudicante del concorso costituito dagli interpreti Lolita Chammah e Saleh Bakri, dalla presidentessa di giuria Susanna Nicchiarelli, dalla montatrice Francesca Calvelli, e dallo sceneggiatore Nicola Guaglianone ha evidenziato la natura internazionale del festival che ha fatto incrociare, nella selezione e nella valutazione delle opere prime e seconde presenti, culture cinematografiche differenti.

Proprio la Nicchiarelli ha consegnato il premio quale miglior attrice (premio Maschera di Polifemo) a Matilda de Angelis per la sua interpretazione in “Atlas” del regista di Lugano Niccolò Castelli. La De Angelis ha espresso grande soddisfazione per quel tributo, avuto per un film la cui lavorazione è stata un “lungo viaggio” cominciato nel 2018.

Migliore Attore (premio Maschera di Polifemo), Daniel Brühl per “Next door” - pellicola premiata con il Cariddi d’oro miglior film – che ha inviato un messaggio video di ringraziamento all’uditorio del Teatro Antico. Lo scenarista Nicola Guaglianone ha premiato “A classic horror story” con il Cariddi d’argento, per la miglior regia di Roberto De Feo e Paolo Strippoli.

Salvatore Esposito, protagonista di “Gomorra”, al centro di un interessante incontro, ha discettato sul palco del suo primo lavoro letterario “Lo Sciamano” scritto a Chicago nelle pause dalle riprese della quarta stagione del seriale “Fargo”.

Pregiato del Taormina Arte Award Ferzan Özpetek, nel ventennale de “Le fate ignoranti “. Il regista turco-italiano, ha ricevuto il premio dall’Assessore regionale Turismo Sport e Spettacolo Manlio Messina e ha dedicato il premio a Laura Antonelli, attrice ingiustamente dimenticata. Özpetek ad agosto terminerà le riprese della serie (a cui partecipa anche la presentatrice della serata Anna Ferzetti) tratta dal film del 2001.  Film che venne mandato nelle sale tra mille dubbi della stessa casa di distribuzione, dissipati dal successo dovuto alla sensibilità del suo regista, capace di cambiamenti fondamentali in corsa, come quando seppe che Margherita Buy era incinta e decise di modificare il copione, rendendo il suo personaggio in dolce attesa.

 A conclusione un video messaggio di Scarlett Johansson, attrice di punta di “Black Widow”. 

La kermesse ha avuto i suoi momenti di gala con l’aperitivo al ristorante Baronessa della Famiglia Parisi e con la cena all’Hotel Excelsior Palace, guidato dalla general manager Rosella Castorina Ponte.

Gianmaria Tesei

Attore, giornalista

www.dazebaonews.it

bianco.png