Mercoledì, 20 Marzo 2013 09:42

Al via le consultazioni. L'ultima parola a Napolitano. LA DIRETTA VIDEO

Scritto da

ROMA - Giornata frenetica quella di oggi. Iniziano, infatti, due giorni di consultazioni serrate al Quirinale, durante le quali Giorgio Napolitano dovrà dare l'incarico ufficiale al nuovo governo, ammesso e concesso che ci siano tutte le condizioni favorevoli.


Oggi alle 10 salgono al Colle i due neo presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso. I primi a dare inizio al più importante passaggio dell'iter parlamentare della XVII legislatura. Alle 11,30 è atteso il Gruppo Misto al Senato e quello della Camera, mentre alle 12,50 sarà la volta della Rappresentanza parlamentare della minoranza linguistica della Valle d'Aosta.
Nel pomeriggio  alle 16,30 è atteso il  gruppo per le Autonomie-Psi del Senato e subito dopo toccherà al gruppo di Sinistra ecologia e liberta'.
Infine verso le 18  sono attesi i gruppi sempre del Senato e della Camera di Scelta Civica per l'Italia.
Le consultazioni continueranno anche domani. La mattina, alle 9,30, è previsto l'incontro con i gruppi del Movimento 5 Stelle, durante il quale è probabile che siano presenti anche Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio.
Poi sarà la volta del Pdl e della Lega Nord che oltre  a caldeggiare ancora l'ipotesi di un governissimo, sono pronti a dar battaglia sul nuovo Presidente della Repubblica.

Alle 18 le consultazioni si chiuderanno, subito dopo l'incontro con il Partito Democratico. E' ancora presto per fare delle previsioni. Tuttavia, Pier Luigi Bersani ha espresso piena fiducia nel Presidente della Repubblica e il segretario avrebbe già una lista  pronta con i potenziali ministri.
Dopo Boldrini e Grasso, il Pd sicuramente giocherà un'altra carta a sorpresa con personaggi di indubbia serietà e onestà, tali da poter conquistare la fiducia anche dai deputati del M5S, nonostante il categorico "niet" di Grillo.
 
Non sarà facile la scelta che spetta a Napolitano. Se l'ipotesi di un governo a guida Bersani dovesse sfumare, il Capo dello Stato potrebbe proporre una rosa di nomi per avviare un governo tecnico e dare un mandato breve affinchè passi la riforma elettorale. E poi inevitabilmente gli italiani dovrebbero tornare alle urne. Un'alternativa costellata da non poche incertezze, che sarebbe meglio evitare. Almeno in questo frangente, in cui come hanno detto ieri a Ballarò Grasso e Boldrini, ognuno deve prendersi le proprie responsabilità. "C'è bisogno di fare un governo", ha detto la neo presidente alla Camera. "Ora sta a Napolitano esplorare le strade. Napolitano intende risolvere subito. Non spetta a noi, spetta a lui".

 

LA DIRETTA VIDEO


Ecco il calendario ufficializzato da una nota del Quirinale:

Giornata di mercoledì 20 marzo 2013

ORE 10.00 Presidente del Senato della Repubblica: Pietro Grasso
ORE 10.45 Presidente della Camera dei Deputati: Laura Boldrini
ORE 11.30 Gruppo Parlamentare Misto del Senato della Repubblica
ORE 12.00 Gruppo Parlamentare Misto della Camera dei Deputati
ORE 12.30 Rappresentanza della Südtiroler Volkspartei
ORE 12.50 Rappresentanza parlamentare della minoranza
linguistica della Valle d'Aosta
ORE 16.30 Gruppo parlamentare del Senato della Repubblica Per le
Autonomie-PSI
ORE 17.00 Gruppo parlamentare della Camera dei Deputati Sinistra
Ecologia Libertà
ORE 18.00 Gruppi parlamentari del Senato della Repubblica e della
Camera dei Deputati Scelta Civica per l'Italia


Giornata di giovedì 21 marzo 2013

ORE 9.30 Gruppi parlamentari del Senato della Repubblica e della
Camera dei Deputati Movimento 5 Stelle
ORE 10.30 Gruppi parlamentari del Senato della Repubblica e della
Camera dei Deputati Il Popolo delle Libertà
Gruppi parlamentari del Senato della Repubblica e della Camera
dei Deputati Lega Nord e Autonomie
ORE 12.15 Presidente Emerito della Repubblica, Senatore Carlo
Azeglio Ciampi
ORE 18.00 Gruppi parlamentari del Senato della Repubblica e della
Camera dei Deputati Partito Democratico.

Alessandro Ambrosin

direttore responsabile

www.dazebaonews.it

bianco.png