Domenica, 15 Dicembre 2013 00:07

Il Forum di Articolo 21 ad Assisi. “Nessuno escluso, illuminare le periferie”

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

ASSISI -  “Abbiamo voluto dare questo titolo intendendo per periferie le terre di frontiera, le guerre e le crisi dimenticate dai media, ma anche le periferie della professione giornalistica, perché spesso noi giornalisti non abbiamo né garanzie né tutele.

Questo dev’essere solo il primo passo, un cantiere aperto di confronto”. Così Stefano Corradino, direttore di Articolo 21, ha aperto la discussione al forum “Nessuno è escluso. Illuminare le periferie: informare, informarsi”, che si tiene ad Assisi, fino a domenica 15 dicembre. Posizione condivisa da Enzo Nucci, corrispondente RAI da Nairobi: “ Parlare di periferie del mondo significa anche parlare di quel pezzo d’Africa che si chiama Castelvolturno, dove vivono migliaia di africani appartenenti a centinaia di etnie diverse” Dalle periferie del mondo a quelle della legalità. Su questo si sono incentrati gli interventi degli altri relatori. Per Beppe Giulietti, portavoce di Articolo21, la mancata soluzione del conflitto di interesse è “ancora una metastasi che può colpire tutti e che fa il paio con l’assenza di una seria normativa antitrust, con la governance della RAI ancora tutta in mano ai partiti e con la mancata approvazione di una legge contro le querele temerarie”. Vincenzo Vita ha messo l’accento sulla crisi dell’editoria: “C’è bisogno di una seria riforma del settore, è doveroso parlare di aiuto pubblico e bisogna preservare l’informazione dai gruppi economici ed industriali dominanti.” Nicola D’Angelo, già componente dell’AGCOM, ha parlato di giornalismo e web, raccomandando l’attenzione alle fonti che, spesso, sulla rete non sono verificabili. Per Vittorio di Trapani, Segretario USIGRAI, “la discussione sui problemi del giornalismo deve oltrepassare i confini ed essere affrontata a livello europeo. E comunque, qualsiasi soluzione non può prescindere dal trattamento economico dei giornalisti: finché non verranno pagati adeguatamente, saranno sempre sotto ricatto.

bianco.png