Sabato, 11 Dicembre 2010 16:43

1861. I pittori del Risorgimento

Scritto da

Alle Scuderie del Quirinale gli artisti che con la loro attività creativa hanno documentato le diverse tappe della creazione dello Stato Italiano


1861. Anno dell’unità d’Italia. Atto conclusivo di un lungo e complesso periodo storico che parte da lontano e che ha radici profonde nell’immaginario collettivo di un popolo alla ricerca, ancora adesso, di una coscienza unitaria. 1861 è anche il titolo di una mostra che andrebbe vista da tutti, scolaresche e adulti, affinché si possa avere un quadro più ampio e approfondito di quanti furono ampi e dolorosi i sacrifici che furono compiuti in nome di un ideale di affrancamento dalla tirannia dello straniero. Un sogno a cui hanno guardato con autentico fervore gran parte degli intellettuali, poeti, filosofi, artisti e rivoluzionari italiani.

 

Si pensi in tal senso agli scritti di Dante Alighieri, Niccolò Machiavelli e Francesco Guicciardini. “1861. I pittori del Risorgimento”, mostra a cura di Fernando Mazzocca e Carlo Sisi con la collaborazione di Anna Villari, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, vuole essere non solo una mera commemorazione del 150° anniversario dell’unità d’Italia, ma anche uno sguardo attento e il più possibile esaustivo su quegli artisti che con la loro attività creativa hanno documentato le diverse tappe della creazione dello Stato Italiano, raffigurando sia gli aspetti più iconografici sia quei momenti di quotidiana sofferenza e resistenza di un popolo che ha partecipato unito e compatto ad un desiderio di riscatto e libertà.

 

Nelle splendide sale delle Scuderie del Quirinale i visitatori dunque potranno apprezzare, grazie anche ad un allestimento coinvolgente e ben strutturato, le opere di artisti quali il veneziano Francesco Hayez, il macchiaiolo toscano Giovanni Fattori, il lombardo Gerolamo Induno, il piemontese Eleuterio Pagliaro, il napoletano Michele Cammarano che nei loro diversi stili pittorici hanno reso vividi, quasi fotografici, i più intensi e gloriosi episodi storici italiani che, attraverso le Guerre d’Indipendenza, hanno segnato la nascita di una nazione e contribuito a creare quella memoria collettiva che, sebbene colpita duramente da successive spinte politiche centrifughe, ancora rimane e permette di mantenere viva la pur debole e incostante fiammella di “un sentirsi italiano”. Tra le diverse tele, tutte di pregevole e inimitabile fattura, sarebbe imperdonabile perdersi la “Carica dei bersaglieri. 1871” di Michele Cammarano e, soprattutto, la “Meditazione” di Francesco Hayez, intitolata successivamente “l’Italia nel 1848”, uno dei capolavori del nostro Ottocento che, grazie ad una forza emotiva travolgente e alla resa raffigurativa di indiscusso spessore espressivo, riesce a trasmettere allo spettatore quel senso di attesa carica di speranza e di desiderio di rivincita che ha attraversato tutta l’Italia in quel periodo. Dipinti unici per qualità e per i messaggi sottintesi che andrebbero visti e rivisti più volte, specie in questo ultimo contesto storico caratterizzato da un autentico degrado morale e materiale.

1861. I pittori del Risorgimento

 Roma - Scuderie del Quirinale 6 ottobre 2010 - 16 gennaio 2011

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Notte taciturna

Ricordo quella luna incantata e il dolce languore di una confidenza bisbigliata nel confessionale del cuore.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Speech Art

L’Arte può salvare una vita? L’attivismo animalista nella pratica di Tiziana Per…

Abbiamo incontrato Tiziana Pers in occasione della mostra Caput Capitis II a cura di Pietro Gaglianò presso la aA29 Project Room a Caserta.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]