Venerdì, 19 Giugno 2015 12:00

Richard Gere: “L’immigrazione si risolve disimpegnandosi dalle guerre”

Scritto da

TAORMINA  (nostro inviato) - Un Richard Gere in forma smagliante ha deliziato a Taormina 2015 uno stuolo di ragazze di tutte le età e di ammiratori delle sue capacità recitative. Sfoggiando la sua folta, fluente chioma bianca, l’attore americano ha padroneggiato la scena mostrando al pubblico italiano il suo talento  nel ruolo del barbone di TIME OUT OF MIND del 2014, che lo ha visto protagonista nella proiezione e premiazione del Teatro Antico.

“L’American Gigolò” era sicuramente tra le personalità più desiderate del festival ed ha ammaliato l’auditorio salutando la Tao Class con un grande sorriso, dicendo in italiano «Grazie mille a tutti».  Ha ricordato di essere stato in Sicilia con il Dalai Lama ma, da attore, ieri era la sua prima volta sul suolo di Trinacria, la cui bellezza lo emozionava.

Come forti sentimenti  ha suscitato in lui l’interpretazione del senza tetto nel  film sopra citato, durante la quale ha girato per le strade di New York da invisibile, senza mai essere riconosciuto, al fine di sottolineare  una problematica profonda e da sanare. Gere  - ultimamente interprete di quattro film consecutivi, dei quali in Italia abbiamo visto solo Ritorno al Marigold Hotel e  con all’attivo ben cinquanta film -  ha sempre mostrato estrema sensibilità per le  cause umanitarie.  Nel corso della Tao Class,  quando gli è stata posta una domanda relativa al problema dell’ immigrazione in Europa,  di cui la Sicilia è noto crocevia,  Gere ha detto che la ricerca della sicurezza e della dignità della vita di ogni persona sono naturali aspirazioni e dovrebbero essere soddisfatte con un processo di disimpegno dalle guerre a livello globale ( on in prima linea in questo Europa e Usa). Ma anche col lavoro quotidiano del singolo verso chi gli è vicino e soffre. L’aiuto genera aiuto e felicità per chi lo da e lo coglie. Questo è anche il senso del film TIME OUT OF MIND. 

“L’ufficiale e Gentiluomo” si è buttato nel cinema indipendente perché : “Ora ci sono nuovi confini e se vuoi raccontare storie originali devi accontentarti di low budget”. Come in Franny, nell’ultimissimo Oppenheimer Strategies. 

Il tempo che passa non è una preoccupazione dell’attore statunitense che ha candidamente confessato di sentirsi un 26enne. Con la sua identità anagrafica ha piuttosto un rapporto di avvicinamento alla profondità di se stesso, alimentata da un’empatia che valica i confini dei giudizi della gente; che si fonda su valori e convinzioni che lo hanno reso, oltreché una star del cinema, un personaggio dal successo umano, in quanto paladino dei diritti. 

Gianmaria Tesei

Attore, giornalista

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Il mondo muore

Un freddo è sceso nel mio cuore l’ansia mi stringe la gola acuti spigoli feriscono l’anima.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]