Martedì, 14 Settembre 2021 08:01

Una ragazza per il cinema. Trionfa Krizia Moretti

Scritto da

TAORMINA - “Una ragazza per il cinema”, la manifestazione competitiva in cui la beltà si coniuga alle doti artistiche, ha designato la sua trionfatrice nella splendida romana Krizia Moretti, esaltando anche la partecipazione di altre ragazze che hanno messo in mostra le loro grandi qualità, come avvenuto per la brillante ed ammaliante toscana Megan Ria.

L’evento, giunto al suo trentatreesimo anno ( prossima edizione dal 6 all’11 settembre 2022) , diretto ed organizzato da Antonio Lo Presti e Daniela Eramo ,si è giovato di un corpo di giurati eccellenti, che ha valutato le partecipanti presenti alla sede ufficiale della manifestazione,  l’hotel Capo dei Greci, nel corso di alcune giornate e durante la “serata talento”, momento condotto dall’ affascinante vincitrice dell’evento del 2018, Naomi Moschitta, nel corso del quale le ragazze hanno mostrato le loro doti di danza, canto o ballo, singolarmente o, come nel caso delle campane, collettivamente. La giuria era composta dai presentatori della serata finale, tenutasi al Teatro Antico di Taormina, ossia Justine Mattera e Beppe Convertini, la madrina, Valeria Marini ( che ha sfiorato la vittoria anni orsono, arrivando seconda, a questo evento); dagli  attori Vincent Riotta e Gaetano Aronica e dal coreografo internazionale Garrison La Rochelle  ( che ha curato i movimenti scenici e danzanti delle ragazze per la finale, con una coreografia dedicata alla Carrà );da un grande della moda come Franco Battaglia e dal produttore cinematografico Adriano Chiaramonte; da “Capitan Ventosa”, ossia Fabrizio Fontana (che si è esibito con un pezzo fatto di umorismo e sensibilità), dal visagista Pablo Gil CAgnè e dalla fulgente ”Valentina” Demetra Hampton ( che ha evidenziato come occorra volere ardentemente la concretizzazione dei propri sogni); da Fabio Tosto, con la stella del canto Mario Venuti ad allietare musicalmente il pubblico taorminese.

La trentaduesima edizione aveva visto l’affermazione della messinese Alice Carbonaro (che ha dato vita ad un monologo, nel corso della serata finale di quest’anno con grande bravura), che aveva rilevato la corona, simbolo del trionfo, dalla sarda Iris Mulas (dalla stessa regione di quest’ultima provengono tre ragazze che si sono messe in evidenza, ossia Morgana Siddi- a cui è andata una borsa di studio cinematografica-, Carol Exiana ed Azzurra Leschio). Quest’anno il podio ha visto prevalere la laziale Krizia Moretti, che ha ottenuto anche le fasce ragazza Gil Cagné e Wella; seconda è giunta Megan Ria, di Massa Carrara, che ha fatto sue le fasce ragazza Jean Klébert, Miss delle Miss, Spettacolo, quella per il 3° posto Ragazza moda e una delle borse di studio cinematografico di Studio Cinema; il terzo posto è stato di Alice Russo (per lei, tra l’altro, anche la fascia Ragazza talento).

Krizia Moretti ha ottenuto il risultato più agognato dell’evento anche in virtù di una fisicità atletica, grazie allo sport praticato, ossia pentathlon, atletica in generale e tiro con la pistola, attività per cui ha concorso a livello nazionale. Le collaborazioni con Renato Balestra per la Celebration Blue, l’essere la star del progetto che unisce moda e natura, ossia il Green Fashion, e la vittoria italiana al The look of the year, con conseguente partecipazione alla fase mondiale nel 2019, sono solo alcuni elementi di una carriera artistica ( vuol anche studiare biologia) in cui è  testimonial tv di Okitask , a breve lo sarà per Imetec Bellissima, ha porto i David di Donatello del 2021, accostandosi così all’universo cinematografico  nel quale vuole affermarsi ispirandosi a grandissime come Anna Magnani e Sofia Loren.

La quasi diciassettenne Megan Ria, dotata di una bellezza rara  e di una grande capacità empatica, alimentata dall’affetto della mamma, la cubana Linda, e delle “seconda “e “terza” mamma , come definisce la stessa Megan le sue insegnati di danza Valeria e Marilena, vanta già una notevole esperienza nel campo dello spettacolo, composta da partecipazioni, come ballerina, a programmi televisivi Mediaset e Rai, come “ Peter Pan”, “Battiti Live” ed “Il Cantante mascherato” , defilé per varie importanti maison, tra le quali  Cavalli, Calvin Klein, Laura Biagiotti, Benetton, evidenziando al contempo una grandissima inclinazione per tutti i generi dell’arte tersicorea , con parecchi successi nazionali ed internazionali in eventi competitivi, e per la recitazione, con modelli quali Zendaya, Raul Bova, Alessandro Siani e Giulia Michelini, senza dimenticare mai l’amore per la terra d’origine della madre , ossia Cuba.

I responsabili regionali dell’evento hanno dato luogo ad una selezione delle aspiranti trionfatrici, come sempre molto accurata, che ha portato alla partecipazione di ragazze molto dotate che hanno espresso le loro capacità, ambizioni e vicende di vita personale nel corso della manifestazione.

Come accaduto per la vincitrice delle fasce Ragazza “2bekini” e ragazza Guess e di un’altra fascia nella serata talento, ossia la ventiduenne Erika Vannucci, di madre nigeriana e padre  toscano, che ha studiato cinema presso Studio Cinema ed ha valorizzato la sua voce di mezzo soprano educandola con corsi canori, (ambendo inoltre ad essere una scrittrice) con modelli come Beyoncé, Mariah Carrey, Bob Marley, Will Smith e Anna Magnani. Gli stereotipi mediatici, in particolare televisivi, che spesso in passato erano legati ad una visione occidentalizzata di coloro che avevano la pelle nera, l’avevano portata a non sentire con il giusto orgoglio il proprio essere “negra” (vocabolo da lei proposto ed esaltato con accezione assolutamente positiva), mentre col tempo ha compreso l’importanza ed il portato positivo di quello che rappresenta.

La romana Silvia Terriaca, che ha dato vita ad un grande monologo comico alla “Serata Talento”, si occupa di bambini speciali ed è un’attrice teatrale sin da quando era piccola, con un percorso artistico costituito dall’aver preso parte ad alcuni programmi in televisione per Tv Gold, un film, video musicali, defilé e concorsi, traendo motivazione da esempi come Michele Placido, Luca Argentero, Pupi Avati e soprattutto Paola Cortellesi, artista completa che vorrebbe emulare.

Giorgia Rainò, quindicenne catanese eletta Ragazza fotogenia, che aspira ad essere modella ed attrice e studiare Economia a Milano, alla Bocconi od Architettura e che nel corso “serata talento” si è prodotta in un applaudito monologo di Teresa Mannino, ha atteso a studi di danza, avendo come riferimenti del mondo della recitazione, Uma Thurman e Quentin Tarantino, anche per l’ottima gestione che quest’ultimo fa del flashback.

La laziale Michela Cardillo Stagno, con una media voto sopra il 28 alla facoltà di Scienza dell’Educazione e dell’Infanzia, è stata scoperta ad una fiera, per poi sfilare, grazie anche alle sue gambe lunghe ( elemento per cui veniva inspiegabilmente schernita a scuola) in importanti eventi moda ( parte di una sua sfilata sarà proposta alla trasmissione RAI “La vita in diretta”),  tra cui anche la fashion week di Roma, senza mai trascurare lo studio e umiltà, nonché la sua passione per il greco ed il latino e la voglia di insegnare a bambini speciali, con un mito cinermatografico, ossia Monica Vitti, come riferimento assoluto.

La decisa e forte sedicenne campana Liliana Pipolo, ha già al suo attivo concorsi di bellezza e defilé, con una formazione fisico-artistica fatta di pallavolo e danza, l’anelito a diventare psicologa e ricalcare le orme di influencer e modelle come Gigi Hadid e Kylie Jenner e star del cinema come Elio Germano e Vanessa Incontrada. La vincitrice della fascia Ragazza Regione Siciliana -Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, ossia la campana quasi ventiduenne Federica Rizza, partecipa a defilé da quando aveva 14 anni, grazie anche a corsi di portamento e posa, vantando inoltre partecipazioni a concorsi come Miss Italia, ispirandosi per la recitazione ad Elena Sofia Ricci e Roberto Benigni.

La quindicenne laziale Giulia Ruggeri, che ha fatto vari corsi di recitazione, prendendo parte anche ad un documentario RAI ed a trasmissioni di Tv Gold, crede fortemente in sé stessa e stima Elsa Hosk e Bobby Brown.

La ventenne Serena Sestini ha nel suo percorso artistico la presenza in vari concorsi di bellezza, come Miss Italia e vorrebbe emulare Robin Williams ed Angelina Jolie. La diciottenne lucchese Silvia Hyka vuole studiare economia e riuscire a fare la stessa carriera di Kendall Jenner. La quindicenne fiorentina Lucia Celotto, che vanta una partecipazione a Miss Mondo italia, è accomunata dall’amore per la ginnastica artistica c alla senese Giulia Gramola,  con quest’ultima  che tuttora gareggia in questa disciplina e che sfila sin da quando era piccola, aspirando a diventare chirurgo e traendo ispirazione dalla madre (come accade per quasi tutte le ragazze presenti al concorso) e da Naomi Campbell, Angelina Jolie e Brad Pitt. Marina Antinolfi, 15 anni, studia al liceo artistico e si auspica di lavorare a teatro, riuscendo anche a divenire top model. 

Queste sono alcune storie delle ragazze partecipanti che confidano nelle loro doti per regalarsi la realizzazione dei propri sogni senza dimenticare le proprie vite , le proprie famiglie ed i propri valori.

ELENCO FASCE 

Ragazza Regione Siciliana Assessorato Turismo Sport e Spettacolo la n. 49 Federica Rizza; Ragazza Taormina Arte la n. 47 Beatrice Dessì; Ragazza Moda vinta dalla n. 102 Francesca Giordano, al secondo posto la n. 109 Angelica Kuzmenok, al terzo posto la n. 99 Megan Rya; Ragazza Jan Klebert la n. 99 Megan Rya; Ragazza 2 Bekiny la n. 107 Erika Vannucci; Ragazza Gil Cagnè, la n. 91 Krizia Moretti; Ragazza Studio Cinema la n. 76 Martina Torrisi; Ragazza VideoBank la n. 50 Martina Golino; Ragazza  Messeguè la n. 71 Giorgia Azzarelli; Ragazza Miss delle Miss la n. 99 Megan Rya; Ragazza Wella la n. 91 Krizia Moretti; Ragazza Primadonna la n. 71 Giorgia Azzarelli; Ragazza Guess la n. 107 Erika Vannucci. Borsa di studio “Studio Cinema”, la n. 99 Megan Rya.

Gianmaria Tesei

Attore, giornalista

www.dazebaonews.it

bianco.png