Venerdì, 19 Aprile 2013 10:48

Maculopatia, pazienti e medici chiedono al Ministro cure accessibili e rimborsabili

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

'Per Vedere Fatti Vedere ONLUS' sostiene le proposte della Società Oftalmologica Italiana


ROMA - In occasione della convocazione da parte del Ministro Balduzzi del Presidente della SOI (Società Oftalmologica Italiana), per avviare un tavolo di concertazione allo scopo di superare i drammatici problemi esistenti in Italia riguardo al libero accesso alle cure intravitreali e per poter promuovere un adeguamento delle normative a quelle in vigore a livello internazionale, Per Vedere Fatti Vedere ONLUS ha voluto sostenere le proposte della SOI e fare arrivare al Ministro Balduzzi l’appello dei numerosi pazienti che soffrono di maculopatia e che rischiano di perdere la vista poiché, a causa delle normative attuali, non riescono a curarsi. 
In poco più di 24 ore sono stati inviati al Ministro della Sanità centinaia di messaggi di pazienti che, insieme a Per Vedere Fatti Vedere ONLUS sostengono le proposte di SOI e in particolare chiedono che:

• sia accessibile e rimborsabile il farmaco Avastin per uso intravitreale. Avastin ha la stessa efficacia e sicurezza di Lucentis e costa 60 volte meno. Con il costo di una sola fiala di Lucentis si potrebbero curare 60 pazienti anziché uno solo; ?
• siano così accessibili e rimborsabili le cure intravitreali per tutti i pazienti di degenerazione maculare senile (DMSn) senza discriminazioni verso quelli con meno di 2/10 di visus o quelli malati al secondo occhio. ?
• siano accessibili e rimborsabili le cure intravitreali anche per i pazienti affetti da maculopatia miopica (CNVm) e da glaucoma neovascolare (GNV).


Tutti sono invitati ad aderire all’iniziativa contattando Per Vedere Fatti Vedere ONLUS  tel. 039- 5980577 cell 347-2772132   e-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  sito internet  www.pervederefattivedere.it 

Per Vedere Fatti Vedere è un'associazione ONLUS che non persegue fini di lucro. Fondata da SOI (Società Oftalmologica Italiana) nel 2002, organizza e gestisce iniziative finalizzate alla prevenzione, al controllo e alla cura delle patologie e degli handicap visivi. E' diventata un importante punto di riferimento in Italia per i pazienti con glaucoma, degenerazione maculare senile e cataratta. 


Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]